Il Civile accoglierà i feriti

    0

    Da Regione Lombardia la disposizione per gli ospedali di destinare 300 posti letto complessivi (ma la cifra potrebbe raddoppiare) per l’accoglienza ai feriti del terremoto di Haiti. Alcuni di questi finiranno al Civile, ancora non si conosce il numero preciso, ma di certo la precedenza sarà data ai bambini, le vittime più deboli. Gli altri nosocomi già pronti ad accogliere i feriti sarebbero i milanesi Niguarda, Policlinico e Buzzi, il San Matteo di Pavia, il San Gerardo di Monza e gli Ospedali Riuniti di Bergamo.

    Si moltiplicano intanto i comitati e le iniziative a livello provinciale per la raccolta fondi per Haiti. Sabato a Mairano, nella Bassa, l’amministrazione in collaborazione con gli alpini ha allestito due banchetti dove la popolazione ha generosamente portato cospique donazioni in denaro. Nei prossimi giorni iniziative anloghe sono organizzate un po’ in tutta la provincia.
    a.c.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    LEAVE A REPLY