Nuova convenzione in arrivo

    0

    Importanti novità, e la prospettiva di risparmiare 200mila euro all’anno. E’ stata presentata ieri alle commissioni Lavori Pubblici e Servizi alla Persona la bozza della nuova convenzione tra il Comune di Brescia e l’Aler per la gestione delle cese popolari in città.

    Le novità più importanti illustrate dall’assessore alle Politiche Sociali Massimo Bianchini riguardano l’introduzione di penali (a carico dell’Aler) in caso di inadempienze nell’assegnazione degli immobili (entro 45 giorni dovrà stipulare contratti di affitto per gli appartamenti liberi, pena una multa di 130 euro al mese). Multe anche per i ritardi nella commpilazione delle graduatorie: 164 euro al giorno per ogni giorno di ritardo, cifra che cresce fino a 196 euro dopo due settimane e ancora del 30% ogni due ulteriori settimane di ritardo.
    Altra novità sostanziale il calcolo degli introiti pagati dal Comune ad Aler: non più 600 euro all’anno per ogni appartamento bensì 225 euro più iva a cui vanno aggiunti il 7% dei canoni introiettati, l’eventuale rimborso degli oneri di manutenzione, il 10% delle manutenzioni straordinarie. Una somma una tantum di 195mila euro verrà pagata all’Aler per il riscaldamento invernale delle case sfitte (per evitare il congelamento delle tubazioni) e per le spese della gestione dei bandi di assegnazione.

    In complesso la spesa annua sborsata dal Comune sarà all’incirca di un milione di euro contro il milione e 200mila pagato sino ad ora.
    a.c.

     

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY