Cerimonia notturna per la Gelmini

    0

    Come le più famose star di Hollywood. Un matrimonio a sorpresa, almeno nella modalità con cui si è svolto, quello del Ministro bresciano Mariatella Gelmini con l’immobiliarista bergamasco Giorgio Patelli. La promessa nuziale è stata profferita addirittura a mezzanotte tra venerdì e sabato all’interno del municipio di Sirmione per l’occasione blindato. Non ce n’era forse bisogno, nessuno s’aspettava un orario così insolito per le nozze, ma l’area circostante al municipio era blindata e off-limits per tutti. Alla cerimonia hanno assistito poche persone, i testimoni (sorella e fratello per la sposa, sorella e un amico per lo sposo) e pochi altri. Dopo il rito civile i neo-sposi si sono diretti a Villa Ansaldi dove sono stati ospiti per la notte in attesa del ricevimento svoltosi nella giornata di ieri.

    Dalla tarda mattinata l’arrivo delle autorità, Cavalier Berlusconi in testa, ministri e politici amici della Gelmini, accolti con un aperitivo allestito in un gazebo e poi indirizzati alla villa dove Roberto Mattinzoli, fratello del sindaco di Sirmione che ha celebrato le nozze, ha coordinato lo staff che ha messo in moto la festa per i cinquanta invitati. Tutto si è svolto nel migliore dei modi, compresi i canti intonati dallo stesso Primo Ministro che si è intrattenuto sin nel pomeriggio quando è ripartito a bordo del suo elicottero. Alle 18 i fuochi d’artificio per suggellareil matrimonio.

    Gli sposi abiteranno sul Garda. Per ora a Salò ma in futuro forse scelglieranno un altro comune.
    a.c.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. E questa boiata cosa ci è costata? Sapevate che per l\’occasione sono state tenute all\’erta le sale operatorie degli ospedali di Desenzano e Peschiera? Con obblico per il giorno del ricevimento di non operare nessuno in caso Silvio aveese dovuto averne bisogno a causa di un\’altra bottiglia sul muso. (l\’acqua di Sirmione è venduta in bottigliette di vetro)

    LEAVE A REPLY