L\’arte perde un figlio

    0

    Si è spento all’età di 92 anni il pittore Ettore Donino. Il suo corpo è stato trovato dai vicini che, preoccupati della sua assenza prolungata, hanno deciso di entrare nella sua abitazione al Villaggio Sereno. Lo hanno così trovato, ormai privo di vita, riverso sul pavimento della sua camera da letto. La sua morte lascia un vuoto non solo nel mondo dell’arte, ma in tutti quelli che lo conoscevano come persona buona e gentile. Il pittore postimpressionista, nato a Corticelle di Pieve il 10 giugno 1917, venne attirato dal mondo dell’arte dopo aver osservato il lavoro di un restauratore nella chiesa di Corticelle. Decise così di intraprendere un cammino formativo su due binari, quello della opera pittorica e quella del restauro. Percorso che lo ha spinto a trasferirsi a 30 anni a Parigi dove rimase per un trentennio. Rientrato a Brescia ormai da diversi anni, conduceva una vita tranquilla, all’insegna dell’arte e dell’amicizia.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY