Parte Un libro, per piacere!

    18

    Stasera a Castelcovati prende il via il ciclo di letture spettacolari e incontri con l’autore che le 24 Biblioteche del Sud Ovest Bresciano offrono al loro pubblico per il settimo anno consecutivo. “L’esperienza accumulata nelle edizioni precedenti – afferma la Presidente del Sistema Ebe Radici, rappresentante del Comune di Rovato – ci consente ogni volta un programma più ricco e interessante, che infatti incontra sempre meglio il gradimento dei cittadini dei nostri comuni”.

    Il tema unificante dell’edizione 2010 sarà la creatività, in tutte le forme possibili attraverso il confronto con l’esperienza di alcuni autori  e  le avvincenti letture spettacolari sulla creazione artistica, musicale e ovviamente letteraria, con un fitto calendario che toccherà tutti i Comuni associati al Sistema del Sud Ovest per concludersi il 30 aprile. Lo scopo della Rassegna resta quello di mostrare la straordinaria capacità della lettura di comunicare emozioni, colori, luci e suoni. Ma anche di indicare i diffusi servizi sul territorio dove quelle emozioni e quei colori sono sempre disponibili, gratuitamente, in grande quantità. La rassegna infatti, come dichiara Gabriele Zotti, Assessore del comune capofila del Sistema, Chiari, “è anche una vetrina per i servizi di pubblica lettura dei 24 comuni del Sistema, del grado di eccellenza raggiunto nell’ambito di una provincia come quella di Brescia, già ai più alti livelli di efficienza della Lombardia, e grazie tra l’altro proprio al coordinamento dell’amministrazione provinciale”.

    Va innanzitutto segnalata la presenza fra gli appuntamenti di serate con alcune figure di spicco: Folco Quilici, Francesco Tricarico, Diego De Silva, Michela Murgia, Camilla Baresani, Ferruccio Parazzoli. Sono le occasioni che richiamano maggiore attenzione per la notorietà dei nomi e l’apprezzamento dei lettori, ma tutte le serate costituiscono proposte degne della massima attenzione. La Rassegna raduna infatti le migliori realtà teatrali presenti sul territorio bresciano (e non solo), intorno a un tema centrale, che nel 2010 sarà Arte, creatività, invenzione (è stato “La storia, le storie” nel 2008 e “La mente l’anima il cuore” nel 2009). Inoltre dietro ai temi c’è una idea forte e coerentemente perseguita fin dalla prima edizione. Si vogliono cioè valorizzare le esperienze che sanno guardare al libro e alla lettura come momenti di piacere e di crescita personale. Nell’edizione 2009 infatti la rassegna ha riscosso un grande successo di pubblico e sono state contate complessivamente oltre 5.000 presenze, proseguendo una tendenza di crescita sul’anno precedente che lascia sperare risultati ancora migliori per il ciclo 2010.

    Un libro, per piacere! è ormai molto di più di una collezione di iniziative di promozione del libro e della lettura. Va messo in luce infatti il metodo di lavoro sviluppato negli anni. Non più solo una passiva registrazione delle proposte esistenti sul mercato delle letture attoriali, ma una collaborazione creativa con alcune delle voci più interessanti e rappresentative del vitale panorama bresciano, Luciano Bertoli, Beatrice Faedi, Ferruccio Filippazzi, Barbara Pizzetti, e con le compagnie non solo bresciane da più anni presenti nella Rassegna, le Cooperative Colibrì, ZeroVenti, il Teatro Laboratorio e il Pandemonium Teatro, insieme a molte altre. A tutti viene proposto di lavorare oltre che su uno spunto tematico, ogni volta diverso, su uno stile espressivo che faccia emergere la pura forza della letteratura. Ne risulta una rassegna dinamica, in cui i bibliotecari del Sistema Sud Ovest Bresciano, tramite la direttrice artistica della Rassegna, Barbara Mino, contribuiscono alla definizione del tema, valutano le proposte esistenti, indicano nomi e tematiche, propongono alle compagnie e agli attori spunti da elaborare.

    Elementi d’interesse della settima edizione saranno, oltre alla concessione dell’Alto patronato del Senato della Repubblica, che si segnala accanto agli importanti patrocini della Provincia e del Comune di Chiari, in primo luogo la prosecuzione della collaborazione con Radio Vera, i cui giornalisti intervisteranno gli autori e che darà ampio spazio nelle sue trasmissioni al ciclo nel suo complesso, cogliendo l’occasione inoltre per un viaggio all’interno delle biblioteche stesse chiamate ai microfoni per presentare i propri servizi lungo tutta la durata della Rassegna.

    Di seguito l’elenco completo delle serate, che si possono comunque trovare nella nostra sezione "Appuntamenti".

    Venerdì 29 gennaio, ore 21
    Teatro parrocchiale
    …a suon di parole.
    Legge Luciano Bertoli, Ombretta Ghidini alla chitarra classica, Fabio Dondelli alla chitarra acustica e il maestro Giancarlo Gottardi che si esprimerà attraverso emozioni visive.

    Serata di contaminazioni letterarie, musicali e pittoriche che si fondono e confondono in un variegato gioco dinamico tra l’esecuzione tradizionale e la libera improvvisazione.
    Dunque tutto in movimento in un unico affascinante progetto espressivo: comunicare allo spettatoreascoltatore un’immagine, risultato di un processo durante il quale il suono e la parola hanno contaminato tratti e colori, arricchendoli di sfumature e di ambiguità.

    Per informazioni: Biblioteca di Castelcovati tel. 030 7080232

    Sabato 30 gennaio Castel Mella
    Auditorium “G.Gaber”, Via Onzato 54, ore 21

    Incontro con l’autore:
    Diego De Silva
    Dialogherà con Alex Rusconi di Radio Vera

    Diego De Silva ha pubblicato con Einaudi La donna di scorta, Certi bambini (2001, premio selezione Campiello, finalista premio Viareggio), Voglio guardare (2002), Da un’altra carne (2004) e Non avevo capito niente (2007, finalista premio Strega 2008).

    Autore di grande perizia De Silva, è stato fino al 2007 classificato nella ricca categoria degli scrittori italiani di gialli o noir ma in Non avevo capito niente ha dimostrato quanto stretta e schematica fosse questa classificazione per un autore versatile e brillante come lui: un’autentica ventata di aria fresca e di innovazione nel panorama letterario italiano.

    Per informazioni: Biblioteca di Castel Mella tel. 030 2610870

    Mercoledì 3 febbraio Rovato
    Liceo Scientifico L. Gigli, Viale Europa 1, ore 21

    Galileo Galilei, un processo

    Con Alex Rusconi di Radio Vera.

    Legge Giuseppina Turra, Piergiorgio Cinelli chitarra e voce I temi dell’etica, della scienza, della fede religiosa e del potere temporale della Chiesa, percorrono questa lettura come per perseguire una ‘verità’. Accostati, messi a confronto, sono i momenti culminanti del processo a Galileo Galilei davanti alla Congregazione del Santo Uffizio e il sorprendente processo che il Tempo (divenuto esso stesso personaggio) predispone ai danni di alcuni dei personaggi chiave del caso Galilei.

    Per informazioni: Biblioteca di Rovato tel. 030 7722525

    Venerdì 5 febbraio Coccaglio
    Biblioteca Comunale, Via Adelchi Negri 1, ore 21

    Incontro con l’autore
    Ferruccio Parazzoli
    Dialogherà con Angela Dessì di Radio Vera

    Ferruccio Parazzoli è uno degli scrittori italiani più significativi per l’intensità tematica e la peculiarità della ricerca letteraria. È autore di numerosi romanzi e saggi. La sua ultima pubblicazione (edita da Garzanti) è Inventare il mondo. Teoria e pratica del racconto. In questo libro Parazzoli compone un “contro-manuale”, o un “anti-manuale”, di scrittura. Esplora il limite che separa l’arte dalla realtà. Porta alla luce i fili sottili che collegano le parole e le cose, i nomi e le persone. Insegue l’istante in cui il flusso inesauribile del mondo si fissa nella forma dell’opera. E ci spiega perché – e come – le opere dei grandi riescono a mordere insieme la realtà e l’anima del lettore.

    Per informazioni: Biblioteca di Coccaglio tel. 030 7702868

    Martedì 9 febbraio Castrezzato
    Biblioteca Comunale “E.Dickinson”, Via Marconi, ore 21

    Quasi un reading, omaggio alla beat generation

    Legge Ferruccio Filipazzi, con musiche a cura di Claudio Fabbrini alla chitarra e Lucio Bosio al basso e percussioni

    Da “Sulla strada” di Kerouac a “L’urlo” di Ginsberg. Un viaggio attraverso i sogni, le utopie, le droghe, le ribellioni, le provocazioni e le paure dell’“altra America”.

    Per informazioni: Biblioteca di Castrezzato tel. 030 7146579

    Venerdì 12 febbraio Cazzago S.M.
    Teatro Comunale Rizzini, Via Duomo 2, ore 21

    Ricordando Fabrizio de Andrè

    Con Alex Rusconi di Radio Vera.
    Flora Zanetti, Alessandro Adami alla voce e chitarra, Stefano Zeni al violino, Matteo Pizzoli alle chitarre (musicisti di Corrente di Ali)

    La pièce è intessuta di tre elementi: un testo (letto e curato da Flora Zanetti) sulla vita e sulla produzione musicale e letteraria di Fabrizio De Andrè; immagini che corredano e arricchiscono il racconto, fino a formarne una parte costitutiva e fondamentale; musiche dal vivo che rappresentano un elemento portante dello spettacolo.

    Per informazioni: Biblioteca di Cazzago S.M. tel. 030 7254371

    Venerdì 19 febbraio Rodengo Saiano
    Auditorium San Salvatore, Via Castello 8, ore 21

    Vigata andata e ritorno.
    Dedicato ad Andrea Camilleri

    Con Nicoletta Del Vecchio di Radio Vera.
    Legge Barbara Mino, Sergio Lussignoli al bandoneon, Angel Galzerano alla chitarra.

    La Sicilia dolce e forte delle pagine di Andrea Camilleri, i suoi romanzi storici e i racconti dell’intramontabile commissario Montalbano, i sapori e i colori di Vigata e dintorni accompagnati dalla struggente musica della chitarra e del bandoneon.

    Per informazioni: Biblioteca di Rodengo Saiano tel. 030 6810202

    Martedì 23 febbraio Trenzano
    Biblioteca Comunale, Via Coniglio 23, ore 21

    Arcilettore

    L’uomo dietro il risvolto
    Letture scelte dalle opere di Italo Calvino

    Legge Barbara Pizzetti, Marco Murgioni alla tromba.

    La coscienza critica e le invenzioni fantastiche di uno dei maggiori intellettuali e letterati del dopoguerra. Per “saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all’inferno, non è inferno, e farlo durare e dargli spazio”. (Italo Calvino)

    Per informazioni: Biblioteca di Trenzano tel. 030 9974358

    Venerdì 26 febbraio Passirano
    Teatro Civico, Via Garibaldi 5, ore 21

    Divagazioni creative : Viaggio nella scrittura surrealista futurista e dada.

    Legge Beatrice Faedi, Stefania Maratti ai flauti, vibrafono e percussioni.

    “Prendete una parola, prendetene due, fatele cuocere come se fossero uova, scaldatele a fuoco lento, versate la salsa enigmatica, spolverate con qualche stella, mettete pepe e fatele andare a vela” dice Raymond Queneau, scrittore surrealista che si divertiva a lasciar libere le parole e a vedere che cosa succedeva. È lo spirito di questo viaggio letterario nel novecento surrealista, futurista, dadaista e non solo.

    Per informazioni: Biblioteca di Passirano tel. 030 6850557-225

    Venerdì 5 marzo Roncadelle
    Sala Comunale, Via Roma, ore 21

    Incontro con il cantautore:
    Francesco Tricarico

    Dialogherà con Giacomo Andreoletti di Radio Vera.

    Autore di splendide canzoni (vince nel 2008 il festival di Sanremo), Francesco Tricarico si propone ora come scrittore con Semplicemente ho dimenticato un elefante nel taschino (Bompiani). Sono cinque storie in cui troviamo l’amore, il sogno, il sesso fulmineo, la libertà. Un esordio narrativo che conferma il talento di un cantautore che ha saputo incantare pubblico e critica con la verità dei suoi testi. Spesso paragonato a Battisti e De Andrè, Francesco Tricarico racconta del mondo e dei giovani di oggi, sospesi tra la cruda e impietosa realtà e il sogno di una fuga, se non lontano, almeno nell’immaginazione.

    Per informazioni: Biblioteca di Roncadelle tel. 030 2589631

    Martedì 9 marzo Torbole Casaglia
    Biblioteca Comunale, Via A. De Gasperi 12, ore 21
    Ass. Culturale Treatro
    Miei colori amati… e nella cornea il rosso.
    Da Pier Paolo Pasolini.

    Leggono Franca Ferrari e Sergio Mascherpa, regia di Fabrizio Foccoli.

    Bianco, infanzia friulana ricordi che si susseguono scanditi dalla povertà, intrisi di malinconia. Bianco delle città, orizzonte di colore e di misterioso fascino, dirompente e violenta crosta che uniforma la realtà. Nero, la non vita, il silenzio, lo sgomento. L’idea di un popolo in un mondo in disfacimento, che non possiede più speranza. Come buco nero dove ammassare volti, gesti, parole, sbiadite immagini che possono diventare profezie. Rosso, colore dei fiori di una campagna abbandonata troppo presto. Lo scorrere vitale della gioventù con pudori e vergogne, volti velati di rossore. Rosso, speranze, disillusioni di una fede politica, non più colore del futuro ma colore di bandiere senza vento.

    Per informazioni: Biblioteca di Torbole Casaglia tel. 030 2150705

    Venerdì 12 marzo Ospitaletto
    Biblioteca Comunale, Sala delle Losanghe, Via Rizzi 5, ore 21

    Incontro con l’autrice:
    Camilla Baresani

    Dialogherà con Luca Riva di Radio Vera

    Camilla Baresani è una nota e amata autrice bresciana; ha esordito nel 2000 con Plagio (Mondadori) per poi proseguire con Sbadatamente ho fatto l’amore (Mondadori) e L’imperfezione dell’amore (Bompiani, premio Forte Village-Montblanc). Nel 2003 è uscito il suo saggio, Il piacere tra le righe, dedicato ai piaceri della lettura, e nel 2006 i raccontiinchiesta TIC Tipi Italiani Contemporanei, ritratti di “nuovi italiani” descritti durante una loro giornata-tipo. In questa serata presenterà il suo ultimo libro Un’estate fa (Bompiani): una storia d’amore di misteri ma anche il ritratto impietoso della “buona e brava società”.

    Per informazioni: Biblioteca di Ospitaletto tel. 030 641507

    Martedì 16 marzo Comezzano Cizzago
    Scuole Medie – Sala Polifunzionale, Via Restelli 2, ore 21
    Coop. ZeroVenti – Gruppo Teatrale C’era l’acca

    In principio era Edgar Allan Poe

    Leggono Elena Bettinetti e Davide Cornacchione, ricerche musicali di Vittorio Guindani.

    Il buffo esaltato a livello del grottesco, il pauroso colorato di orrido, lo spiritoso esagerato fino al burlesco, il bizzarro fino al fantastico e al mistico: i serbatoi delle immagini a cui attinge Poe sono il paradiso, l’inferno e l’imperfetto mondo dei folletti e degli ectoplasmi… la letteratura si fa oscura, angosciosa, veggente e occulta.

    Per informazioni: Biblioteca di Comezzano Cizzago tel. 030 9701194

    Venerdì 19 marzo Cellatica
    Auditorium del Palazzo della Cultura,
    Viale Risorgimento 1, ore 21

    Prima che il gallo canti. Su Cesare Pavese e la pittura italiana dei primi 50 anni del ‘900

    Legge Flora Zanetti.

    La pièce Prima che il gallo canti è un percorso nella vita e nelle opere di Cesare Pavese ma anche nelleimmagini della pittura italiana del ‘900; immagini che si intrecciano con la storia dello scrittore e dialogano con i suoi testi. Un percorso di grande intensità nella letteratura e nell’arte.

    Per informazioni: Biblioteca di Cellatica tel. 030 2520837

    Martedì 23 marzo Lograto
    Teatro Comunale, Via IV novembre, ore 21

    Il teatro dipinto

    Legge Maurizio Milzani, Federico Papetti al flauto barocco, Roberta Zambelli all’arpa.

    Sulle scorta delle opere di Dario Fo una breve galleria di quadri famosi di Mantegna, Michelangelo e Caravaggio. Ma non è solo un’illusione letteraria, con la proiezione delle immagini dei dipinti l’illusione dovrebbe essere prossima al vero. Oggi si direbbe una sorta di posto in prima fila nel backstage di artisti tanto celebrati.

    Per informazioni: Biblioteca di Lograto tel. 030 9972390

    Sabato 27 marzo Castegnato
    Biblioteca Comunale “M.Luther King”, Via Marconi 2, ore 21

    Incontro con l’autrice
    Michela Murgia

    Dialogherà con Nicoletta Del Vecchio di Radio Vera

    Michela Murgia è nata in Sardegna nel 1972. Nel suo primo libro (Il mondo deve sapere), ha descritto con acuta ironia la realtà degli operatori di un call center, mettendone in luce le condizioni di sfruttamento economico e manipolazione psicologica. Il libro, nato da una sua personale esperienza, ha ispirato la sceneggiatura cinematografica del film Tutta la vita davanti di Paolo Virzì. Nel 2008 ha pubblicato per Einaudi Viaggio in Sardegna, un’atipica guida ai luoghi meno esplorati dell’isola, e nel 2009 (sempre per Einaudi) Accabadora, un romanzo di grande intensità e forza poetica che intreccia, nella Sardegna degli anni ‘50, morte e amore, povertà e ricchezza (sacrificio ed eredità), maternità e vecchiaia, peccato e redenzione, innocenza e perversione.

    Per informazioni: Biblioteca di Castegnato tel. 030 2146880

    Martedì 30 marzo Berlingo

    Sala Consiliare, Piazza Paolo VI, ore 21
    Pandemonium Teatro

    Africa, voci dalla culla del mondo.

    Leggono Rosa Galantino e Emanuela Palazzi, tecnico Carlo Villa.

    Sono le voci degli scrittori e poeti africani contemporanei che raccontano un continente in cammino verso l’affermazione di se stesso e ci guidano verso una conoscenza dell’Africa moderna quale nessun saggio prodotto in Europa potrebbe fare; pagine di grande intensità, che raccontano l’Africa con lucida franchezza, amore e molta ironia. È infatti proprio quest’ultima il tratto saliente della letteratura africana contemporanea: la capacità di esprimere, anche nel dramma, l’impertinenza di un sorriso.

    Per informazioni: Biblioteca di Berlingo tel. 030 9780155

    Venerdì 9 aprile Maclodio
    Biblioteca Comunale, Via Rudiana 7, ore 21

    Scienza.

    Legge Gabriella Tanfoglio, Riccardo Capuzzi alla chitarra.

    La scienza è l’impulso umano a capire il mondo dentro e fuori da noi. La scienza si occupa di tutto, in questo senso si potrebbe dire che tutto è scienza; il teatro, i libri, la musica, noi. L’uomo, non sempre ne fa un uso corretto ma è un problema dell’umano più che della scienza. Con l’ausilio di voce, musica, immagini, suoni e rumori, esploreremo alcuni degli aspetti della scienza e dei differenti modi in cui è stata trattata nel mondo dei libri.

    Per informazioni: Biblioteca di Maclodio tel. 030 9973921

    Martedì 13 aprile Rudiano
    Auditorium Scuole Elementari, Via A. De Gasperi 41, ore 21

    Coop. Teatro Laboratorio
    Muse, Dive, Divine.

    Legge Laura Mantovi.

    Un percorso letteral-teatrale sulle orme di grandi donne,  di grandi artiste. La pittura evocativa e drammatica di Frida Khalo nella sua lotta estenuante per la sopravvivenza; la recitazione immortale di Eleonora Duse e Sarah Bernhardt e la loro epica rivalità; l’enigma della divina Greta Garbo e il suo esilio autoimposto; la voce e la vita di Maria Callas. Pagine di storia dense di talento, misteri, colpi di scena e fascino. Le vite e le opere di donne divenute Muse, Dive e Divine e destinate ad affascinare le platee di ogni tempo.

    Per informazioni: Biblioteca di Rudiano tel. 030 7167582

    Venerdì 16 aprile Chiari
    Salone Marchettiano, Via Ospedale Vecchio 6, ore 21

    Incontro con l’autore
    Folco Quilici

    Dialogherà con Sergio Isonni di Radio Vera

    Celebre documentarista, giornalista e scrittore, Folco Quilici da sempre ha associato il suo nome alla conoscenza del rapporto fra l’uomo e il mare, la natura e le civiltà. Ben trecento sono i film di medio e corto metraggio da lui realizzati, una decina i programmi televisivi e svariati i libri; ha ricevuto numerosissimi premi e riconoscimenti. Dopo aver narrato ne I miei mari le avvincenti esperienze nelle acque di tutto il mondo, con il suo ultimo libro, Terre d’avventura, Folco Quilici ci racconta la cronaca dei suoi viaggi di terraferma e delle non meno eccezionali esperienze che ha vissuto. Animato da un profondo amore per la natura e da un’insaziabile curiosità per ogni aspetto della civiltà umana, dalle sue forme più edificanti, come l’arte o l’impegno nella difesa dell’ambiente, fino a quelle più ripugnanti, come la tratta delle donne e dei bambini, l’autore ci accompagna negli angoli più remoti del pianeta.

    Per informazioni: Biblioteca di Chiari tel. 030 7008333

    Martedì 20 aprile Roccafranca
    Auditorium Scuola Media, Piazzetta AVIS, ore 21

    Coop. Colibrì
    L’arte dell’ironia.
    Quando un libro ci fa sorridere.

    Legge Barbara Mino, Alberto Forino al piano

    Percorso nella letteratura umoristica attraverso l’Europa: i diversi modi di intendere l’ironia, dallo humor inglese alla surreale ironia praghese, passando per Francia, Germania e, naturalmente, Italia. Autori geniali che esprimono la loro arte attraverso il sorriso.

    Per informazioni: Biblioteca di Roccafranca tel. 030 7092012

    Venerdì 23 aprile Urago d’Oglio
    Sala Civica – Centro Culturale, Via Roma 36, ore 21

    Sull’inutilità dell’arte. Riflessioni non troppo serie sulla creazione e la necessità dell’arte.

    Legge Beatrice Faedi, Stefania Maratti ai flauti, vibrafono, percussioni.

    “Perciò, egregio signore, io non vi so dare altro consiglio che questo: penetrare in voi stesso e provare le profondità in cui balza la vostra vita; alla sua fonte troverete voi la risposta alla domanda se dobbiate creare. Accoglietela come suona senza perdervi in interpretazioni. Forse si dimostrerà che siete chiamato all’arte”. Rainer Maria Rilke in Lettere a un giovane poeta scrive con intensità e rigore cosa sia, secondo la sua sensibilità, essere artista. Anche altri grandi autori hanno riflettuto su che cosa sia l’arte, a quanto serva, chi è il vero artista. In controcanto a Rilke, Wilde conclude una delle sue innumerevoli riflessioni con la citatissima frase “tutta l’arte è completamente inutile”. Ma non è forse consolante che dall’inutilità nascano cose così grandi e meravigliose?

    Per informazioni: Biblioteca di Urago d’Oglio tel. 030 7071351

    Martedì 27 aprile Travagliato
    Biblioteca Comunale, Piazzale Ospedale 13, ore 21

    Arcilettore

    Di questo mondo e degli altri. Josè Saramago, ai confini della realtà.

    Legge Barbara Pizzetti, Andrea Bettini al piano.

    Un percorso di riscoperta dell’autore dell’improbabile e dell’impossibile che “grazie a parabole sostenute dall’immaginazione, la compostezza e l’ironia, ricostruisce e rende tangibile una realtà difficile da afferrare” (dalle motivazioni del premio Nobel per la letteratura 1998).

    Per informazioni: Biblioteca di Travagliato tel. 030 661004

    Venerdì 30 aprile Gussago
    Chiesa S. Lorenzo, Piazza S. Lorenzo, ore 21

    Ciak! Si legge Hemingway

    Legge Luciano Bertoli, Ombretta Ghidini alla chitarra.

    Se la “creatività è unire elementi esistenti con connessioni nuove, che siano utili” il cinema, la musica e la letteratura ne sono una buona sintesi. Da qui nasce l’idea di questo progetto che vuole ricordare i libri più significativi che hanno ispirato pellicole di successo, attraverso alcuni brani tratti da Per chi suona la campana, Il vecchio e il mare, Fiesta, Addio alle armi, per omaggiare non solo la creatività dell’autore, ma i personaggi stessi che ne sono protagonisti. Il tutto è immerso in ritmi cubani, una musica che ci porta lontano, in una terra dove la quotidianità ha un sapore struggente e dove arde il fuoco della passione.

    Per informazioni: Biblioteca di Gussago tel. 030 2770885

    Comments

    comments

    18 COMMENTS

    1. Very nice to read such "old" posts!

      This topic, like the little that you can see, they feel accompanied us at the beginning

    2. girls love huge cocks free tranny sex thumbnails double pentatration sex toys free movies of lesbian free porn in mac format sex vidyolar sex nun videp dot sex sites experimental male masturbation uncle sex movies leia remini porn dirty diane ass lotr hentai cartooo n porn very old milfs free cute lesbians great tips for having sex sex work in billings hot ass blonde tit jina porn star

    3. Your home is one of your most valuable assets. By restoring your roof you are adding value to your home, prolonging the life of your roof and protecting from leaks.

    LEAVE A REPLY