Cordone umano blocca la discarica

    0
    Bsnews whatsapp

    Secondo giorno di lavori per la costruzione di una discarica di amianto in via Brocchi. Spiazzati il giorno prima dall’arrivo delle ruspe gli attivisti del Comitato contro le nocività non si danno per vinti e dopo una riunione serale hanno deciso, ieri, di formare un cordone umano all’esterno della ditta Profacta in via Cerca per impedire ai mezzi di lasciare il deposito. Dalle 6 alle 8 i camion già pronti per entrare in servizio hanno dovuto spegnere i motori e ascoltare la protesta degli attivisti, per nulla rassegnati alla costruzione della discarica. Il comitato sarebbe in attesa della sentenza del Tar riguardo al rispetto minimo delle distanze di sicurezza per una discarica del genere, 200 metri dalle abitazioni e 1 chilometro dalle scuole.

    Nel frattempo la protestaentra nel vivo: doani sit-in in piazza Loggia contro il piano cave; sabato un corteo che dalle ore 9 partirà da via Brocchi per raggiungere l’Alfa Acciai; il 27 febbraio sarà la volta di un convegno presso la Casa delle Associazioni di via Cimabue. Tutto per sensibilizzare le coscienze dei bresciani e far sapere i rischi a cui vanno incontro.
    a.c.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI