Genitori pronti a non pagare le rette

    0

    Se la situazione non dovesse risolversi entro breve alcuni genitori, arrabbiati per il blocco assunzioni a cui il Comune è obbligato, hanno minacciato di non pagare più le rette.

    Sebra, appunto, una minaccia tesa a richiamare ulteriormente l’attenzione su un problema che dalla Loggia assicurano si stia per risolvere. In una riunione convocata mercoledì sera presso la Sala Sanpolino di via Cavellini un centinaio di genitori ha stabilito una linea di comportamento comune nel caso arrivassero notizie negative dal fronte ministeriale. La Loggia, ricordiamolo, ha chiesto una deroga al patto di stabilità per poter assumere personale da impiegare in asili nido e scuole materne (alle prese, pare, con carenze di personale a causa di maternità e malattie varie). Martedì ci sarà il nuovo incontro tra il sindaco Paroli e una delegazione di genitori, per fare il punto della situazione. Scartata, per ora, la proposta di alcuni cosiglieri Pd di portare in Consiglio Comunale la protesta.
    a.c.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY