Orto si batte per loro

    0

    Le persone con disabilità fisiche hanno diritto ad usufruire di un parcheggio auto gratuito a loro riservato. Già, e se il posto è occupato e l’auto viene messa nelle strisce blu? Secondo il codice della strada in quel caso il disabile deve pagare la sosta come un normale cittadino. Contro questa norma si batte l’assessore alla mobilità Nicola Orto che nel mese di gennaio ha proposto al ministero delle Infrastrutture una norma a favore dei disabili.

    Nelle scorse settimane tra l’altro questo argomento è finito spesso alla ribalta, soprattutto a Brescia. Anche nei giorni scorsi, quando i condomini di un palazzo in via Paitone numero 28 sono stati "bloccati" per tutto il giorno da un’auto di un disabile parcheggiata davanti all’ingresso (non c’erano posti per disabili liberi). L’auto si è beccata una multa, ma i vigili non l’hanno potuta far rimuovere in quanto si trattava di un veicolo per disabili e la legge lo impedisce. Insomma il problema è spinoso, ma Orto è intenzionato a risolverlo.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Esistono pochi posti auto per disabili in città,spesso occupati dai soliti prepotenti che si rrabbiano pure quando con pieno rispetto delle regole arriva il carro attrezzi.Nel circondario la situazione è molto meglio;specialmente nei Centri Commerciali dove gli ingresssi son ben dotati e funzionali anche per un disabile,altrimenti costretto a lunghe e faticose deambulazioni.
      Sulla questione pagamento di una striscia blu basterebbe che Orto ne facesse diventare gialla qualcuna in più;specialmente in Città dove il selciato,in generale, non è granchè per gli anziani.

    LEAVE A REPLY