Brescia dice sì al blocco del 28

    0

    Seppur tra molte perplessità la città di Brescia aderirà al blocco del traffico come gli altri capoluoghi del nord Italia.

    Al sindaco Adriano paroli la decisione migliore è parsa quella di adeguarsi alla scelta degli altri sindaci, non senza però alcuni distinguo sostanziali. In Loggia si rendono conto che il blocco non è la soluzione, ma lo stesso vogliono dare un segnale. Stamattina l’assessore provinciale al Trasporto, Corrado Ghirardinelli, incontrerà 21 tra sindaci e assessori dei comuni del’hinterland per convincerli a fare altrettanto. Da decidere se saranno da chiudere anche le tangenziali e le strade provinciali, da decidere se gli Euro 4 potranno circolare, da decidere, eventualmente, se il blocco si ripeterà prima della fine dell’inverno.

    Paroli a margine della riunione di Giunta oltre all’annuncio del blocco ha detto che l’amministrazione sta lavorando per cercare soluzioni non estemporanee al problema delle PM10, come ad esempio filtri particolari da montare sui mezzi pubblici, aumento e messa in sicurezza delle piste ciclabili, piantumazione di arbusti assorbi-smog, trattamenti e pulizia delle strade con prodotti neutralizzanti, estensione del teleriscaldamento al 30% di bresciani che ancora non l’hanno. Ancora una volta il sindaco se l’è presa con chi dà la colpa dell’inquinamento all’apertura delle ZTL.
    a.c.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. ma perchè boccano le macchine a benzina se quanto scritto dalla Commissione nazionale per l\’emergenza inquinamento atmosferico.

      l\’utilizzo del gasolio contribuisce per circa l\’80% all\’emissione inquinante di Pm10 primario, mentre i veicoli a benzina contribuiscono per circa il 15%.

    2. ma perchè boccano le macchine a benzina se quanto scritto dalla Commissione nazionale per l\’emergenza inquinamento atmosferico.

      l\’utilizzo del gasolio contribuisce per circa l\’80% all\’emissione inquinante di Pm10 primario, mentre i veicoli a benzina contribuiscono per circa il 15%.

    3. non si capisce che segnale si voglia dare. tutti sanno il problema
      riguardo al\’inquinamento, la verita e che non si vuole affrontare
      veramente il problema.bisognarebbe avere il coraggio di fare una legge che in italia non si possa più immatricolare macchine a gasolio o benzina, ma solo gpl metano o altri combustibili puliti.
      certamente ci vorrà del tempo (ma se non si comincia)

    LEAVE A REPLY