Suicidio in carcere

    0

    Nel pomeriggio di lunedì, intorno alle 15.30, un detenuto di origine tunisina di 26 anni si è impiccato  nella sua cella all’interno del carcere di Canton Mombello. Il giovane ha messo in atto il suo drammatico gesto al rientro dall’oria d’ aria, approfittando dell’assenza dei suoi compagni di cella. Con le lenzuola del suo letto ha formato un cappio che si è messo al collo. Ha poi legato l’altro capo ad un tubo del bagno e si è lasciato andare nel vuoto. Quando i compagni sono rientrati lo hanno trovato ancora in vita. Dato subito l’allarme, in attesa dell’ambulanza del 118, una guardia della polizia penitenziaria si è prodigata nel prestargli i primi soccorsi. Trasportato al pronto soccorso del Civile, tutti i tentativi di rianimarlo si sono dimostrati inutili e il giovane tunisino ha cessato di vivere intorno alle 16.30. La vittima, che avrebbe compiuto 27 anni il 4 aprile, era stato già “ospite” a Canton Mombello, da circa 6 giorni si trovava nuovamente in carcere dopo l’arresto per detenzione e spaccio di droga.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY