Muore nel rogo del letto

    0
    Bsnews whatsapp

    Una morte atroce. C’è solo da sperare che l’uomo abbia perso i sensi per asfissia prima che le fiamme avvolgessero il suo corpo.

    E’ deceduto nella notte tra venerdì e sabato Ignazio Piseddu di origine sarda, 67enne invalido bruciato vivo nel suo letto dove era costretto a causa della sua condizione. Bruciato vivo senza che la moglie Lucia Pasca, 73 anni, sentisse nulla, pur essendo a pochi metri da lui nella stanza accanto. E’ possibile che l’uomo abbia perso conoscenza nel sonno nel quale è caduto. L’origine più probabile dell’incendio è dovuta alla cenere caduta dalla sigaretta che stava fumando a letto. La moglie è stata svegliata dai gatti che miagolavano a causa del fumo che stava invadendo tutto l’appartamento, al quinto piano di un palazzo di via Bettinzoli al civico 24, in zona Lamarmora. I vigili del fuoco stavano già entrando in casa quando la donna si è resa conto di ciò che stava avvenendo, troppo tardi per salvare la vita al marito morto a causa delle terribili ustioni su tutto il corpo.

    L’appartmaneto è stato posto sotto sequestro in attesa di indagini da parte della magistratura.
    a.c.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI