Ritrovati quintali di ogive sparate

    0

    Una scoperta da lasciare allibiti. Domenica mattina un agricoltore di Gottolengo nella Bassa Bresciana ha trovato in un campo vicino a casa ben 32 secchi di plastica (quelli contenenti la pittura, per intendersi) pieni zeppi di ogive, le "punte" dei proiettili di armi da fuoco potenti come le mitragliatrici.

    Comprensibile l’incredulità dell’uomo che ha immediatamente chiamato il 112. Accorsi sul posto i militari della caserma di Isorella e quelli di Gambara, che hanno ipotizzato si possa trattare di proiettili sparati da una mitragliatrice M2 di fabbricazione americana risalente alla Seconda Guerra Mondiale. Tutt’altra faccenda stabilire come possano essere finite lì le ogive. Forse il proprietario le aveva da tempo e se n’è voluto sbarazzare. Difficile credere che siano state sparate di recente. Certo è che il peso complessivo è davvero notevole, oltre 10 quintali.
    a.c.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY