13enne in fuga: ritrovata solo alle 23

    0

    Un litigio come tanti con i genitori, forse un po’ più acceso del solito. L’uscita da casa, poi man mano che passa il tempo la paura che cresce, e passa la voglia di rivedere i genitori per timore di una punizione.

    Una ragazzina tredicenne residente in via Vallecamonica in città ha fatto preoccupare tremendamente i propri genitori e tutte le persone che le sono vicine. Nel pomeriggio di sabato, dopo un litigio con la madre, è uscita da casa. Per alcune ore i genitori non si sono allarmati, poi hanno iniziato a chiamarla sul cellulare che risultava essere spento e ancora a chiamare le sue amiche per sapere se si trovava in loro compagnia. Verso sera, quando la preoccupazione era ormai fortissima, la chiamata alla Questura per denunciare la scomparsa. La procedura per la ricerca di persone scomparse è scattata immeditamente, le volanti si sono messe in moto dirigendosi verso i normali luoghi di aggregazione giovanile. La ragazzina invece è stata ritrovata, riconosciuta in base alla descrizione fornita dai genitori, attorno alle 23 mentre vagava sola e spaurita per le vie della città.

    Un grosso sospiro di sollievo per i genitori, che l’hanno riabbracciata in Questura.
    a.c.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY