Parolini:nessun problema con la Lega

    0
    Bsnews whatsapp
    Assessore Parolini lei è stato il più preferenziato tra tutti i candidati, cosa, a suo parere, ha portato a un risultato così brillante?

    Ho fatto una campagna tutta in positivo promuovendo l’idea di una politica che decide ma che sa ascoltare, che è consapevole che chi è portatore di bisogni, di doveri o di progetti ne è il miglior conoscitore e spesso è in grado di risponderne in modo adeguato. La buona politica non deve insegnare alla gente a stare al mondo, ma aiutarla a starci meglio. Gli elettori hanno apprezzato anche una campagna elettorale a contatto diretto con le persone. E poi, anzi prima,  ho avuto tanti amici che mi hanno accompagnato, aiutato e sostenuto.

     

    La Lega in Provincia di Brescia, anche se non ha superato il Pdl come si augurava, ha ottenuto un risultato che potrebbe fare cambiare i rapporti di forza tra i due alleati. Secondo lei in che modo?

    Entrambi i partiti hanno migliorato i risultati rispetto alle provinciali dello scorso anno e i  rapporti di forza sono rimasti gli stessi. Non c’è niente da cambiare. Gli elettori vogliono che andiamo d’accordo e governiamo affrontando le questioni che toccano la vita di tutti i giorni.

    In Broletto è in vista rimpasto di Giunta?

    C’è un accordo che vale per tutto il mandato e che ha solo nove mesi. Non c’è bisogno di ridiscuterlo. Basta sostituire un nome con un altro dello stesso partito.

    Cosa cambia invece, nei rapporti tra le varie “anime” del Pdl, in particolare con il cosiddetto “correntone”?

    A Brescia il PDL e i partiti da cui proviene hanno una storia di buon accordo e di dialettica costruttiva. Se si continua su questa strada è meglio per tutti. La campagna elettorale ha dimostrato che se si lavora insieme sui contenuti gli elettori danno fiducia al Popolo della Libertà.

    Cosa risponderebbe a chi sostiene che la componente ciellina sta acquisendo troppo potere?

    CL non fa politica. Non si può escludere qualcuno in forza della sua appartenenza ecclesiale. Il mio elettorato proviene da tante aree diverse e ha evidentemente apprezzato i contenuti di una proposta politica.

    Quali saranno i suoi prossimi impegni appena dopo l’insediamento al Pirellone?

    Gli impegni effettivi dipenderanno dalle scelte del Presidente Formigoni. In ogni caso sono fin da ora impegnato a difendere l’autonomia della nostra Provincia ed ad aiutare le nostre famiglie, le imprese, le associazioni a svolgere più facilmente lo scopo per cui esistono.

    Quali rassicurazioni per chi l’ha votata ? E per chi non l’ha votata?

    Continuerò con l’impegno con cui ho lavorato in questi anni sia per i miei elettori, che ringrazio commosso, che per tutti i bresciani.

    Federica Papetti

     

     

     

     

     

     

     

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI