Jeep fuori strada: un morto

    0

    Ieri pomeriggio, in Valcamonica, una jeep è finita fuori strada causando la morte di Federico Zerla, 39 anni di Ossimo. L’uomo – che a Ossimo viveva da solo – stava viaggiando come passeggero su un Pajero guidato dall’amico, Ettore Zanaglio.  I due erano diretti, insieme ad alcuni amici, alla baita di Zanaglio, in Val di Feis. Lungo una strada sterrata che porta alla Malga Plagne, in località Creelone, la jeep non è riuscita  a finire una curva finendo giù per la scarpata per un centinaio di metri. Federico Zaglia è morto sul colpo. Zanaglio se l’è cavata con alcune ferite guaribili in un paio di settimane. Ad assistere impotente all’incidente anche il fratello di Zerla, Cristian, che li seguiva in un’altra auto.  I carabinieri di Breno e Borno sono chiamati ora a raccogliere i rilievi e le testimonianze necessarie a ricostruire l’accaduto.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. VOI GIORNALISTI DOVRESTE STARE PIU\’ ATTENTI A DIVULGARE NOTIZIE , CHE POSSONO RIPERCUOTERSI SULLA PSICHE DELLE PERSONE .. LA JEEP ERA GUIDATA DA FEDERICO ZERLA , E NON DA ETTORE ZANAGLIO

    LEAVE A REPLY