Provincia, Molgora taglia i conti

0
Daniele Molgora
Daniele Molgora

Una importante cura dimagrante per il bilancio provinciale, con la riduzione delle spese correnti che passano da 167 a 153 milioni di euro. Ecco il riassunto della previsione di bilancio presentata ieri in Commissione Bilancio dal presidente della Provincia di Brescia Daniele Molgora, la prima dal suo insediamento in Broletto.

La mano del sottosegretario all’Economia si vede chiaramente. Dopo anni di bilanci “fatti con grande allegria” (parole di Diego Peli) arriva dunque un bilancio improntato alla prudenza e al rigore. I tagli sono generalizzati, vengono colpiti tutti gli assessorati, un po’ meno però trasporti e infrastrutture e un po’ di più cultura e turismo, il che è quantomeno strano visto che si tratta due settori storicamente in difficoltà (per non dire: con l’acqua alla gola) e per i quali la delega è trattenuta dallo stesso Molgora. Evidentemente il presidente ha voluto dare il buon esempio, con buona pace di chi si troverà a dover fare i conti con i tagli drastici (biblioteche, teatri, associazioni culturali, compagnie musicali, agenzie per il turismo e via dicendo).

All’origine delle difficoltà di bilancio ovviamente la crisi economica, che ha portato a una decisa diminuzione delle immatricolazioni di automobili. Molgora: «Il 75% delle nostre entrate tributarie dipende dal settore auto. A livello nazionale stiamo cercando di introdurre una norma che consenta alle Province di fare verifiche sul gettito delle Rc che a Brescia ha accusato una flessione anomala di 5 milioni rispetto ai 52 di partenza». Verranno salvaguardati alcuni importanti investimenti, tra cui quello da 17.6 milioni spalmati fra piccola velocità e nuovi convogli per la Brescia-Edolo. Altre spese previste quelle per la messa in sicurezza di alcuni istituti scolastici, l’acquisto di un deposito per liberare una sede in affitto in via Dalmazia, la ristrutturazione dell’edificio ex-Asl in via Cantore (di fronte all’Itis) dove confluiranno gli uffici finanziari oggi a Brescia Due (in affitto).
a.c.

Comments

comments

LEAVE A REPLY