Tragedia sfiorata sui binari

0
Treno

Alla fine è andata bene, tuttosommato: la paura è stata tanta, la possibilità di finire a pezzi sotto un treno in corsa è stata miracolosamente scongiurata.

Ieri pomeriggio intorno alle 14:30 Paolo Cannuscio stava svolgendo il suo compito di sorveglianza dei binari nella stazione di Iseo, per conto delle Ferrovie Nord, quando improvvisamente si è accasciato al suolo, proprio mentre in stazione stava sopraggiungendo un convoglio. Un malore, un giramento di testa, uno scivolone lungo l’asfalto bagnato, fatto sta che l’uomo è finito proprio sui binari. Il macchinista del treno in arrivo ha fischiato ripetutamente, il convoglio ha rallentato ma non è riuscito a fermare la sua corsa, investendo Paolo Cannuscio che con uno scatto è riuscito ad infilarsi ed accasciarsi sotto le carrozze. Alcuni attimi di paura, poi il treno è passato e l’uomo con le proprie forze si è rialzato. Increduli i testimoni oculari del fatto, che hanno chiamato i soccorsi. Una eliambulanza ha prelevato l’uomo portandolo all’ospedale Civile di Brescia: se la caverà in 60 giorni, ha riportato ferite al capo e agli arti sinistri, ma se la caverà. Quello che si dice avere “fortuna”. Nella vita ci vuole.
a.c.

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY