Garatti finalmente in Italia

    0

    Un viaggio estenuante, un’ultima fatica prima di riabbracciare i familiari che lo attendevano a casa da ore. E’ stata dura ma alla fine Marco Garatti è riuscito a tornare dai suoi genitori; ieri sera l’arrivo dopo un giorno intero passato tra aerei e automobile. La nube di cenere e polvere che esce dal vulcano islandese ha reso difficoltoso il viaggio di rientro del nostro chirurgo, operatore di Emergency arrestato in Afghanistan. Da Kabul a Dubai e da Dubai a Francoforte in aereo, poi dalla città tedesca sino a Como (per l’interrogatorio da parte della polizia giudiziari) e quindi Milano in automobile, su due mezzi presi a noleggio, a causa del blocco dell’aviazione. Infine da Milano a Brescia, dove ha potuto passare la notte. Stamane di nuovo a Milano, dove è stata organizzata la conferenza stampa, in programma alle 10:30, poi la festa.

    A casa Garatti ha potuto abbracciare il padre 91enne, le cui condizioni di salute precarie hanno reso necessaria la sorveglianza da parte di una infermiera negli ultimi giorni.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY