Trovato senza vita il corpo di Michele

0
Comunità in lutto
Comunità in lutto

Come si temeva fin da domenica, il corpo di Michele Avanzi è stato trovato senza vita.

Probabilmente a causa di un guasto al paracadute, il 42enne ingegnere residente a Gavardo, titolare col fratello dello Studio Ago, esperto base-jumper, si è schiantato al suolo in un canalone roccioso. Il suo corpo è stato ritrovato ieri mattina da un cane del gruppo di soccorritori che era al lavoro da domenica, quando solo il buio aveva interrotto la ricerca.

Purtroppo le più tragiche previsioni si sono concretizzate quando il cane ha fiutato il corpo di Michele, quando l’area delle ricerche era ormai circoscritta in un raggio di tre chilometri. Ad aiutare i soccorritori il segnale del cellulare di Michele, rimasto acceso per tutto il tempo.

L’ingegnere si era lanciato da un’altezza di circa 2100 metri, pochi attimi dopo l’amico tedesco che una volta atterrato ha dato l’allarme. Michele si è lanciato con una piccola videocamera sulle spalle, dalla quale si potrebbero ricavare elementi utili per capire le cause della tragedia.
a.c.

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY