Ex marito vuole fare ammazzare la moglie

    0
    Bsnews whatsapp

    Una vicenda degna di un film noir. Una coppia di Pompiano, nella Bassa Bresciana, si lascia dopo 24 anni di matrimonio e questo innesca una serie di reazioni a catena dai risvolti drammatici.

    I fatti. 

    Nel 2007 la moglie dell’imprenditore edile (ora in affari nel campo dei pesci d’allevamento) Ubaldo Tavelli chiede la separazione, non consensuale, al marito. Si va dal giudice, che assegna la villa della coppia, una grande villa in via Don Virgilio Sottura, alla donna. L’uomo non ci sta: inzizia a molestare la donna, a seguirla e minacciarla, una volta persino in maniera plateale, in piazza a Orzinuovi dove oltre alle minacce le rompe un dito. L’uomo non si rassegna alla perdita della casa, non si rassegna al fatto che la donna non avendo mai lavorato in vita sua si possa tenere la villa, frutto del suo duro lavoro. Visto che con le minacce verbali non ottiene nulla passa alle maniere forti e nel giugno del 2008 contatta un calabrese che aveva lavorato presso di lui, offrendogli 20mila euro per far fuori la ex moglie. Il calabrese, assieme ad altri 8 conterranei, organizza il piano. Ruba una Fiat Punto a Cremona e sperona la Smart della donna a Borgo San Giacomo. Solo un grosso spavento per lei, che però si insospettisce e avvisa i Carabinieri. Nell’agosto del 2009 i calabresi pensano di "cedere" il lavoro a un 40enne meridionale di Pompiano. L’uomo ha un’offerta di 10mila euro, ma non accetta e anzi spiffera tutto al padre della vittima predestinata che la seconda volta che riceve la visita dell’uomo riesce a prendere nota del numero della targa della sua moto. Contatta così i carabinieri, che presto lo individuano e lo mettono sotto torchio venendo a conoscenza dell’offerta che ha ricevuto. Siccome alcuni dei calabresi soci in affari del calabrese di Pompiano sono in carcere a Cremona la Polizia mette delle microspie in cella, grazie alle quali vengono a conoscenza di tutta la vicenda. Altri indizi utili vengono dal compagno di cella cremonese dei calabresi.

    Ieri mattina gli arresti per i 9 calabresi coinvolti (Antonino Bevilacqua, 28 anni, residente a Reggio Calabria, Cosimo Bevilacqua, 54 anni residente a Gioiosa Ionica, Antonio Macrì, 34 anni, residente a Orzinuovi, Massimo Bevilacqua, 32 anni, domiciliato a Villachiara; Carmelo Bevilacqua, 52 anni, già detenuto a Cremona, Francesco Bevilacqua, 58 anni, residente a Villachiara; Francesco Bevilacqua, 33 anni, residente a Comezzano Cizzago; Luciano Macrì, 33 anni, residente a Lograto; Alessandro Scopelliti, 28 anni, agli arresti a Brancaleone). E per UbaldoTavelli, ovviamente.
    a.c.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. Non so se sia stato giusto mettere tutta malilingue sul marito se dovrebbero parlare della ex forse riuscirebbero a capire anche gente al di sopra dei cittadino parlo da Donna lui non è quello che dicono i giornali e come me ci sono tanta gente che condivide

    2. SO CHE E DURA AFFRONTARE UNA SITUAZIONE COSI, HO PROVATO SULLE MIA PELLE UNA SEPARAZIONE MA CON IL MIO EX MARITO, NON HO PRETESO DI PIU AVEVO LA COSCIENZA DI NON AVER MAI PARTECIPATO NELLA COSTRUZIONE DELLA NOSTRA CASA MA NON SO LE DONNE, CERTE DONNE COMME FANNO A DORMIRE LA NOTTE……

    3. lei ha tutte le sue colpe da donna perchè non è vero che quando finisce un rapporto è colpa di uno solamente e in merito condanno anche lei

    4. Marco hai proprio ragione ma le conescevi? io abbastanza per dire che una cattiveria cosi\’ in una donna non ho mai trovato in 48 anni e poi dico di più,qualsiasi cosa succede lui nel suo mondo deve uscire a testa alta lei non so se fa finta di niente e pensa di essere vittima oppure è cosi CATTIVA ma non sa che forse le uniche persone che la compatiscono puo\’ essere la sua famiglia(se è ancora con lei )perchè penso che genitori che hanno provato a fare sacrifici per una piccola casa riescono a capire anche lui LEI NO la contessa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    5. avete proprio ragione chiamarla Contessa ma vive con soldi di altri(la furba)
      non ho più parole per questo caso mi sembra impossibile

    RISPONDI