7 arresti tra Brescia e Rezzato

0

Una banda di romeni che in totale sfruttava una trentina di prostitute, tutte giovani attorno ai vent’anni, tutte molto carine. L’operazione guidata dal capo della Mobile Carmine Grassi andava avanti da qualche mese, martedì sera attorno alle 19 l’epilogo con l’arresto di 5 uomini e due donne romeni, e il andato di cattura per altre 7 persone latitanti.

Gli arresti sono avvenuti a Rezzato, sede della banda, dove è stato fermato anche L. D., presunto capo della banda, prelevato nel suo appartamento di via XXV aprile. Quando la polizia ha caricato i romeni sui furgoni la gente in strada applaudiva, come fossimo a Napoli.

Le ragazze si prostituivano tra la città (viale Piave, viale Venezia, viale Bornata) e Rezzato, spesso usando come base l’albergo Mille Miglia di Sant’Eufemia, chiuso dal questore per due mesi.

In merito all’operazione interviene anche il Vicesindaco e Assessore alla Sicurezza Fabio Rolfi: “Esprimo vivi complimenti alla Polizia di Stato per l’ottimo risultato dell’operazione conclusa oggi che ci auguriamo abbia contribuito a stroncare un’organizzazione che gestiva, con metodi cruenti, il racket della prostituzione nella zona di Viale Piave, Sant’Eufemia e Rezzato. – ha dichiarato Fabio Rolfi – E’ l’ennesima operazione che dimostra l’impegno sinergico ed efficace delle Istituzioni locali e centrali per contrastare questo fenomeno, foriero di traffici illegali e di insicurezza per la città.  Sono particolarmente felice dell’esito positivo di questa indagine, in corso da tempo, perché il lavoro degli inquirenti completa l’attività di pattugliamento giornaliera e serale costante della Polizia Locale e dà una risposta concreta e, spero definitiva, alle istanze dei residenti nella zona di viale Piave che, come dimostrato più volte e oggi in modo particolare, non sono rimaste inascoltate.”
a.c.

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY