Enti pronti a scendere in campo

    0

    Situazione allarmante. Non ci sono giri di parole per definire l’emergenza-sfratti che la città e la provincia stanno vivendo da inizio 2009. Solo nel capoluogo furono 600 gli sfratti nel 2009 contro i 386 del 2008 e i 320 del 2007. Nei primi tre mesi del 2010 sono stati 174: avanti di questo passo si arriverà a superare ampiamente il numero del 2009.

    Gli enti territoriali pare abbiano capito la gravità della situazione e sono scesi in campo; ieri il secondo incontro per fare il punto. Allo studio la creazione di un fondo di garanzia alimentato da Comune, Provincia e Regione, per tamponare le insolvenze momentanee degli inquilini in difficoltà. Per mettere in campo gli aiuti verrà creata una task-force che analizzerà la situazione dei morosi cercando di capire se si tratta di insolvenza effettivamente dovuta a contingenze lavorative-economiche oppure dovuta a cattivi comportamenti da parte dell’inquilino. L’Aler cerca di fare la sua parte mettendo a disposizione i propri 12mila alloggi tra città e provincia, ma la lista d’attesa ha raggiunto quota 2.400. Allertata anche la Questura: l’assessore alla casa di Brescia Massimo Bianchini ha chiesto di conoscere in anticipo le situazioni di difficoltà, prima insomma che venga emanata la sentenza definitiva di sfratto.
    a.c.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY