Pronti a marciare su Arcore

    0

    L\’Associazione Comuni di Confine è pronta a mettere in campo azioni di protesta simbolica contro il Presidente del Consiglio e le sue promesse non mantenute. 90 i milioni di euro per tre anni non ancora destinati ai piccoli comuni di confine: questo il motivo dell\’insoddisfazione, assieme alla minaccia di abolire il fondo speciale per i couni di confine istituito tre anni fa dal ministero degli Affari Regionali e le Autonomie. Il presidente dell\’associziazione che raggruppa ben 455 comuni, l\’ex sindaco di Bagolino Marco Scalvini, ha chiamato a raccolta i sindaci che venerdì si riuniranno a Limone del Garda per decidere la strategia da mettere in atto. Si prepara l\’occupazione pacifica dei giardini della villa di Berlusconi ad Arcore, c\’è solo da stabilire la data.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. era ora che si continuasse a parlare dei problemi dei nostri comuni di confine.Se si andrà ad Arcore il 25 Giugno saremo in tanti!

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome