36 Km sembrano infiniti: nuovo stop

    0

    Un percorso a ostacoli con insidie dietro a ogni curva. Questa volta sono addirittura tre gli ostacoli, rappresentati da tre ricorsi presentati da cittadini e società di Concesio, Sarezzo e Villa Carcina. I tre ricorsi sono pressochè identici, e sono stati tutti accolti dalla seconda sezione del tar di Brescia.

    Oggetto del ricorso sono le procedure di esproprio messe in atto dall’ANAS: in quanto sono già passati cinque anni dalla dichiarazione di pubblica utilità dell’opera (giunta nel 2004) sarebbe tutto da rifare. I legali di ANAS e della Provincia di Brescia contestano la tempistica considerata affermando che la reale approvazione del progetto (e quindi della "pubblica utilità") sarebbegiunta solo nel 2008 con il parere positivo espresso dal Cipe.

    Cosa succederà ora? E’ possibile che si debba ripartire da zero, ripresentando integralmente il progetto e le richieste di esproprio. Altri anni di attesa.
    a.c.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. è davvero una bella notizia. il traffico? basterebbe fare alcune opere sull\’attuale provinciale 345 (in primis sottopasso di crocevia di sarezzo-lumezzane) e poi…..togliere un pò di macchine pensando ad un prolungamento delle metropolitana. ma ci vogliono anni!!! e ripresentare il progetto dell\’autostrada quanti anni si prenderà? sarebbe un opera ormai inutile ed obsoleta. è solo propaganda di chi ancora la vuole-.

    LEAVE A REPLY