Pdl vuole vendere. La Lega no

    0

    A2A, Ortomercato, Centrale del Latte, Autostrade, Brixia Sviluppo. Fausto Di Mezza, assessore al bilancio, per fare cassa, coprire le spese di investimento e rispettare il patto di stabilità propone di vendere quote (anche tutte) del comune in queste società; la Lega si oppone duramente e minaccia di preparare emendamenti da presentare in Consiglio contro quella che è la propria amministrazione.

    Saranno giorni infuocati nella maggioranza: il Consiglio del 7 giugno è vicino e per allora i conti dovranno tornare, da qualche parte vanno trovati 32milioni di euro per coprire gli investimenti. Il capogruppo della Lega Nord Nicola Gallizioli: «Siamo assolutamente contrari all’alienazione non solo di quote di A2A, ma anche di Ortomercato, Centrale del latte, autostrade e Brixia sviluppo. Al massimo si può intervenire su altre partecipate come Cramer e Csmt. I 32 milioni possono essere coperti un parte con maggiori dividendi di A2A, in parte con l’avanzo di amministrazione, in parte tagliando qualche investimento».

    Il capogruppo del Pd Emilio Del Bono: «Questo è un bilancio fragilissimo, basato su due pilastri di sabbia. Il primo sono gli 83 milioni di dividendi A2A, società alle prese con un indebitamento crescente. Il secondo pilastro, i 32 milioni di alienazioni, sono un miraggio. Servirà una manovra correttiva».
    a.c.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome