Minori difficili, aiuti alle famiglie

    0
    Bsnews whatsapp

    Nelle scorse settimane l’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Roncadelle ha promosso un incontro a cui hanno partecipato alcune famiglie disponibili a creare sul territorio comunale una “rete di solidarietà familiare”. La proposta è nata dalla situazione di necessità in cui versano alcune famiglie colpite da sfratto esecutivo, situazione per la quale si può rendere necessario un allontanamento temporaneo dei minori dai genitori. Per offrire ai minori una possibilità diversa dall’affido in comunità si è chiesta la disponibilità ad accoglierli in modo temporaneo, per consentire ai genitori, aiutati dall’assistente sociale, di trovare una soluzione alle proprie difficoltà.

    Come ha chiarito l’assistente sociale, sig.ra Lara Ancellotti, non si tratta di affidi, ma di “accoglienza temporanea e buon vicinato”. Una rete di sostegno familiare potrebbe inoltre essere d’aiuto in tanti altri piccoli progetti: ad esempio seguire nei compiti alcuni bambini stranieri che, nella lunga pausa estiva, rischiano di perdere le abilità nell’utilizzo del linguaggio ottenute durante l’anno scolastico con le insegnanti.

    Le famiglie si sono dimostrate interessate all’iniziativa e hanno dato alcune disponibilità in attesa di un prossimo incontro a settembre. Alla riunione erano invitate la 3^ commissione consiliare e “Casa Amica” (il centro Caritas di Roncadelle) per dimostrare la volontà dell’Amministrazione di condurre questo progetto in modo trasversale alle forze politiche e in sinergia con le altre realtà di volontariato sociale presenti sul territorio.

    Sono molto soddisfatta di questo primo incontro – dichiara l’assessore alle politiche sociali Marianna Dossena – perché tutti i presenti si sono dimostrati sensibili e disponibili ad accogliere le proposte presentate. Certo, i dubbi da chiarire e gli scogli da superare per costruire un gruppo d’aiuto sono molti, ma il primo passo è stato fatto. Le famiglie e le associazioni di volontariato sono una grande risorsa della nostra società, e nel momento di crisi che stiamo vivendo sono una mano tesa verso l’Amministrazione Comunale che, pur con un bilancio sano, si trova costretta dai vincoli del Patto di Stabilità a rinunciare a nuove progettualità utili per lo sviluppo per la comunità”.

     

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI