Raccolta firme anti parcheggio

    0

    Un\’opera da 30milioni di euro per ricavare un parcheggio proprio sotto il Cidneo, a due passi dal centro storico? No, grazie.

    Il gruppo apartitico Gamete (Gruppo Attenzione Ambiente Mobilità Territorio) è aspramente critico nei confonti dell\’opera che la Loggia vuole realizzare sotto il colle, e vorrebbe coinvolgere la popolazione e invitarla ad esprimersi. E\’ così necessaria quest\’opera da 30milioni di euro? Non sarebbero meglio parcheggi alle stazioni della metropolitana (per i quali pare non ci siano invece i soldi)? Ha senso un altro parcheggio vicino a quello sotto-utilizzato di Fossa Bagni? Interrogativi posti dall\’associazione anche su facebook, dove è attivo un gruppo che si chiama No al parcheggio del Colle Cidneo. Si legge:

    NOI PENSIAMO SIA SBAGLIATO
    scavare sotto il Castello per costruire un grande parcheggio con accesso dalla Galleria Tito Speri. Il costo è stimato in 30 milioni di Euro ed il progetto costerà oltre 1 milione di euro.

    IL COSTOSISSIMO PROGETTO:

    non serve ai residenti che hanno invece bisogno di parcheggi diffusi e garantiti dagli abusi;

    impedirà di migliorare la città e realizzare opere pubbliche davvero importanti per le famiglie bresciane: scuole, impianti sportivi, piste ciclabili, spazi pubblici per la cultura e per i servizi, per riqualificare la città;

    è in contrasto con il progetto di metropolitana leggera, ormai prossima ad entrare in servizio. La svuota di significato, lancia un messaggio perverso: “è meglio venire in centro in auto”;

    aumenterà il traffico già insopportabile in un ambiente già inquinato;

    non servirà al rilancio delle attività commerciali del centro antico. C’è già un grande parcheggio adiacente alla Galleria servito da un autobus gratuito;

    durante la costruzione produrrà infiniti disagi per lungo tempo alla città;

    si rivelerà per ciò che è: un’opera costosa e dannosa per Brescia ed i Bresciani.

    L’Europa si muove in tutt’altra direzione e promuove altri progetti: la mobilità sostenibile, il trasporto pubblico, riservando le aree pregiate della città ai pedoni, alla cultura al tempo libero; per ridurre le emissioni acustiche ed atmosferiche nocive alla salute in ambienti già critici e migliorare la sicurezza stradale e la qualità della vita.

    GAMETE 09
    Maurizio Billante
    Ettore Brunelli
    Claudio Buizza
    Roberto Cammarata
    Gianbattista Ferrari
    Paolo Mori
    Alberto Platto
    Paolo Vitale

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome