La Loggia tratta con la Questura

    0

    La Questura chiede 20 bus per i tifosi ospiti. La Loggia, con Rolfi, risponde: «Non capisco perchè cinque anni fa, con Baggio nel Brescia, ne bastavano otto. La nostra disponibilità è solamente per otto pullman di Brescia Mobilità che si farà anche carico di prepararli adeguatamente con le griglie di sicurezza. Non abbiamo risorse economiche, e secondo noi nemmeno i motivi, per metterne a disposizione addirittura venti. Spesso Brescia Mobilità fatica a trovare autisti disponibili perchè qualche volta sono anche stati minacciati: quindi vorremmo che su ogni pullman ci fosse anche un agente di polizia, meglio due, e che magari venissero anche registrati i tifosi che salgono su ogni mezzo. Con il biglietto nominale non dovrebbe essere un problema. Considerando i danni economici riportati solo nella partita con il Torino, stringere almeno il campo dei colpevoli è un primo passo importante per mantenere l’incolumità dei nostri mezzi»

    La Questura chiede un parcheggio scambiatore. La Loggia, con Rolfi, risponde: «Dobbiamo ricavare da qualche parte 1.500 posti auto che siano a disposizione dei tifosi e possibilmente gratuiti come è giusto che sia: la nostra idea è utilizzare come in passato il parcheggio dell’università, poi anche quello in struttura di Brescia Mobilità anche se non è comodissimo. A San Siro bisogna camminare per due chilometri, quindi penso che farne uno a Brescia non sia un ostacolo insormontabile».

    La Questura chiede che lungo tutto il tragitto percorso dai bus dei tifosi ospiti vengano installate telecamere. La Loggia, con Rolfi, risponde:«Non possiamo permetterci di controllarlo tutto: la zona attorno allo stadio è già videosorvegliata, la stazione pure così come il parcheggio dell’Ortomercato. Di più non possiamo fare tenendo conto anche delle risorse economiche che abbiamo a disposizione».

    La Questura chiede che l’intero quartiere del Rigamonti venga blindato per sette ore prima, durante e dopo ogni partita. La Loggia, con Rolfi, risponde: «Erano quattro ore cinque anni fa e il quartiere è rimasto uguale: non capisco perchè si debba quasi raddoppiare la chiusura della zona creando parecchio disagio ai cittadini».

    La partita è ancora aperta. Chi la spunterà? E’ molto probabile si arrivi al pareggio.
    a.c.

    Leggi cliccando qui la news relativa alle richieste della Questura.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY