Salvate \”smemorata\” e aspirante suicida

    0

    I Carabinieri di Bagnolo Mella nel pomeriggio di ieri, allertati da un passante, hanno rintracciato nella cittadina una signora del 1926 che, in preda ad un attacco di amnesia, si era persa e stava girovagando senza meta. La signora, che non era in condizioni di declinare le sue generalità né tantomeno di indicare dove abitasse, è stata accompagnata in caserma. I militari si sono subito messi alla ricerca dei congiunti della donna riuscendo a rintracciare la figlia che dopo pochi minuti è arrivata in caserma per accompagnare la madre a casa. Ancora una volta l’intervento di una persona con non comune senso civico ha forse contribuito ad evitare gravi conseguenze ad una persona in momentanea difficoltà.

    Sempre i Carabinieri di Bagnolo Mella questa mattina alle 09.45 circa, a seguito dell’allarme diffuso dalla Polizia Stradale per una donna che aveva manifestato intenzioni suicide su un ponte autostradale che attraversa l’autostrada A21, hanno rintracciato l’aspirante suicida prima che potesse mettere in atto l’insano gesto riuscendo a convincerla a desistere e affidandola ai sanitari del 118 intervenuti a richiesta dei Carabinieri. La donna, una romena di 42 anni, si era allontanata di casa verosimilmente a seguito di dissapori con il marito e dopo aver vagato si era fermata sul ponte con l’intenzione di farla finita. Nelle ricerche sono stati impegnati, oltre ai Carabinieri di Bagnolo Mella, anche altre pattuglie della Compagnia di Verolanuova e Brescia.     

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY