Verso il 2014 da Ken Dami

    0

    L’opera di Guglielmo Achille Cavellini come atto di comunicazione compiuta e da compiersi, mostra a cura di Piero Cavellini e Ken Damy.

    Il Ventesimo anniversario dalla scomparsa di GAC assume un significato speciale, non solo per la sua condizione di cifra tonda, ma perché da inizio ad un quadriennio che vorremmo assumesse la forma di un percorso di compimento della sua opera,verso il 2014 anno del centenario.

    Questa mostra ne assume i presupposti presentando non solo una selezione dei momenti salienti della sua opera ma la sua forma unitaria, il suo giudizio su di un’epoca vissuta come atto di partecipazione totale.

    Presenteremo quindi oltre ai suoi lavori un certo numero di punti di contatto esterni promossi da lui. Omaggi o veri e propri ritratti che esprimono non solo consenso ma una sorta di esaltazione di una direttrice morale ed artistica che, a partire dai manifesti per il suo centenario, che datano agli inizi degli anni Settanta, giunge fino agli autoritratti in clinica che di questo ultimo atto finale non sono che un malinconico testamento.

    Quindi oltre a lui: Andy Warhol, Claudio Costa, Mario Ceroli, Wolf  Vostell, Claudio Parmiggiani, Marina Abramovic ed altri fino ad alcune recenti testimonianze che estendono queste presenze al presente e formano solo l’inizio di un futuro museo che proprio nel 2014 dovrebbe mostrarsi nella sua interezza.

    Nello spazio ken damy fine art inoltre verranno esposte numerose immagini, anche inedite del maestro Achille, realizzate dallo stesso Ken Damy che con lui ha lavorato fino alla fine del suo percorso artistico.

    Spazio Contemporanea e Ken Damy Fine Art, corsetto sant’Agata 22, Brescia.

    Inaugurazione sabato 2 Ottobre 2010 dalle ore 19.00 alle 2 di notte, in occasione della Notte Bianca dell’Arte.

    La mostra rimarrà aperta dal giovedì al sabato dalle ore 15.30 alle19,30 fino al 27 ottobre 2010 e su appuntamento per gruppi e scuole anche al mattino

    (Tel 030.3758370, info@museokendamy.com – info@cavellini.org)

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY