Oltre 2mila multe sbagliate: non si paga

    0
    Bsnews whatsapp

    Sono duemila i cittadini bresciani che si sono visti recapitare erroneamente contravvenzioni non destinate a loro. Il Comune, per voce del vicesindaco e assessore con delega alla Polizia Urbana, Fabio Rolfi, spiega la natura del disguido: «Il problema è da attribuire alla cooperativa che cura la compilazione e la spedizione delle multe. Per ridurre al massimo i disagi dei cittadini che ricevono una multa che non è loro dovuta abbiamo messo a punto un sistema attraverso il quale sarà il Comune stesso ad azzerare la contravvenzione non dovuta».

    Cosa deve fare il cittadino che riceve una multa in questi giorni? Innanzitutto controllare l’esatta corrispondenza dei suoi dati, poi verificare con attenzione il numero di targa riportato sulla contravvenzione. Nel caso non sia la targa del proprio veicolo basta recarsi presso gli uffici della polizia locale in via Donegani e la multa verrà cancellata (in fretta si spera; 2mila cittadini che prendono d’assalto gli uffici rischiano di rendere l’operazione lunga e noiosa). E se la targa è proprio quella corretta? Allora bisogna pagare…
    a.c.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI