Il Monti aspetta il Mezzacorona

    0
    Bsnews whatsapp

    Il sempre rapido scorrere del tempo ci ha già condotti alla vigilia di un nuovo appuntamento che per il Montichiari riveste un significato davvero particolare. In effetti la squadra rossoblu, attesa dal confronto casalingo con un Mezzocorona fermamente a caccia di punti, chiede al confronto con i trentini una riprova (convincente e vincente al tempo stesso) della giornata veramente positiva vissuta domenica scorsa in terra friulana. Il Campionato sta muovendo solamente i suoi primi passi, ma la compagine allenata da Claudio Ottoni vuole confermare una volta per tutte di poter rendere stabile il posto appena ritrovato tra i professionisti e di avere così le carte in regola per spingere la propria imbarcazione sino al desiderato porto della salvezza (magari senza soffrire più di tanto e regalandosi, strada facendo, qualche bella soddisfazione). Propositi che verranno sottoposti ad una delicata verifica proprio in occasione dell’incontro con i gialloverdi, che non sono affatto disposti a tornarsene in Trentino a mani vuote, ma sono decisi a dare il massimo sul prato verde del Romeo Menti. Obiettivi diametralmente opposti per le due contendenti, che garantiscono fin d’ora un pomeriggio di ricco di emozioni. Un “compito” veramente impegnativo per capitan Fusari e compagni, che proprio per la consapevolezza del pomeriggio delicato che li attende si sono preparati con grande cura per tutta la settimana. Un lavoro intenso e determinato che ha coinvolto una volta di più l’intero, compatto gruppo a disposizione di Claudio Ottoni. Il Montichiari (che mercoledì 13 ottobre si recherà allo Zini per sfidare la Cremonese in Coppa Italia) sa che questo è un momento particolarmente importante della stagione. Bisogna fare bene e compiere passi in avanti che potrebbero rivelarsi decisivi ai fini del raggiungimento dell’obiettivo-salvezza. E’ per questo che gli incontri in casa in questa fase valgono letteralmente doppio e rappresentano una sorta di trampolino di lancio che deve essere sfruttato al massimo. Per tutta la settimana, dunque, i rossoblu si sono allenati per diventare sempre più concreti e precisi nella fase conclusiva, visto che fino a questo momento la matricola monteclarense ha sempre espresso un gioco piacevole ed incisivo, attento sia ad imporre che a chiudere sui tentativi degli avversari. Quella che però ha impedito di raccogliere effettivamente in base a quanto è stato seminato è stata una lunga serie di quasi-gol o di occasioni più o meno clamorose rimaste d’un soffio senza esito. Un “neo” che Ottoni ed i suoi ragazzi sono fermamente decisi a cancellare, affrontando un Mezzocorona da non sottovalutare assolutamente (proprio come si è visto in Coppa Italia) al massimo della determinazione, accompagnati da quella “fame di gol” che lo stesso allenatore rossoblu ha chiesto e cercato di trasmettere ai suoi giocatori per l’intera settimana. E’ questa la strada da percorrere per regalare alla causa monteclarense un altro passo in avanti che potrebbe rivelarsi davvero prezioso in chiave futura.

     

    Per quel che riguarda più nel dettaglio la probabile formazione del Montichiari in questa partita interna con il Mezzocorona così ricca di significato, la sensazione più che probabile è che Mister Ottoni, almeno in partenza, deciderà di affidarsi al 4-4-2 che sta facendo sicuramente molto bene in questa prima parte della stagione e che domenica scorsa ha colto un prezioso successo in casa della Sacilese. Dieci maglie su undici sono praticamente assegnate e sembra destinato a rinnovarsi il ballottaggio tra Florian e Bertazzoli per una casacca in attacco al fianco di Dimas sin dal primo minuto. Viste le ultime prove dei due interessati, il tecnico rossoblu dovrebbe effettuare la sua scelta soltanto all’ultimo minuto, con entrambi i candidati che hanno lavorato sodo per l’intera settimana per farsi preferire e conquistare la fiducia del proprio allenatore. Una contesa che anche in questa immediata vigilia pare bloccata al 50%, senza un vero favorito. Per il resto, a scanso naturalmente di novità dell’ultima ora o di possibili strategie studiate appositamente per l’occasione da Claudio Ottoni, lo schieramento monteclarense non dovrebbe riservare sorprese, anche se ci sono alcuni elementi che fino a questo momento hanno giocato poco che si stanno dando da fare per ottenere lo spazio desiderato. Anche questa settimana non ci sono squalificati in casa rossoblu ed il solo Fusari, che domenica non ha subito sanzioni in Friuli, rimane nell’elenco dei diffidati. Si gioca allo Stadio Menti con inizio alle ore 15:

    Montichiari (4-4-2): Brignoli; Verdi; Antoniacci; Zaffagnini; Guatta; Muchetti; Fusari; Selvatico; Di Quinzio; Bertazzoli (Florian); Dimas. A disposizione: Gambardella; Filippini; Bettenzana; Bonometti (Filiciotto); Saleri (Di Quinzio); Florian (Bertazzoli); Negrello.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI