Raccolta differenziata da record

    0
    Bsnews whatsapp

    I dati sono stati presentati alla cittadinanza nel corso di un incontro pubblico che si è tenuto alcuni giorni fa nella Sala Consiliare del Comune e, in effetti, non lasciano spazio a dubbi. Nei primi tre mesi di gestione della raccolta rifiuti porta a porta, il dato della differenziata ha fatto un vero e proprio balzo in avanti fino a raggiungere la ragguardevole cifra del 91%.

    Roncadelle, anche con il tradizionale sistema a cassonetti, da tempo faceva parte dei comuni più “ricicloni”, grazie ad un dato di raccolta differenziata che nel 2009 si è attestato intorno al 49%, frutto dell’impegno dei cittadini, ma anche delle convenzioni che il Comune ha sottoscritto con una decina tra le principali attività produttive, sia industriali che commerciali, presenti sul territorio.

    Dal 3 giugno scorso cambia il sistema di raccolta, spariscono i cassonetti e, anticipato da una campagna di informazione e sensibilizzazione capillare e studiata fin nei minimi particolari, viene introdotto il “porta a porta”. E i miglioramenti non si sono fatti attendere.

    Nei mesi di giungo, luglio e agosto i rifiuti totali prodotti sono calati di oltre 222mila chilogrammi (quindi il calo mensile è stato di circa 74.000 chili), pari al 12% in meno. Contemporaneamente i numeri della raccolta differenziata parlano di un aumento complessivo di 292mila chili (+32%), pari a oltre 97mila chili in più al mese. Tutto ciò porta il dato della differenziata al 91,4%.

    Questi numeri, in realtà, sono la somma di due diversi elementi: da un lato il dato ufficiale, relativo ai rifiuti che entrano nel circuito comunale (e che comprendono tutti i rifiuti prodotti sul territorio, ma solo gli indifferenziati del Centro Commerciale “Le Rondinelle” e dell’IKEA), in base al quale la raccolta differenziata si attesta al 63%; e poi, dall’altro lato, i numeri relativi ai rifiuti differenziati dei due centri commerciali che vengono gestiti autonomamente (non rientrando così nel circuito comunale), ma che è corretto tenere in considerazione poiché sono comunque prodotti sul territorio e vengono gestiti grazie a convenzioni con l’Amministrazione Comunale. Ed è con la somma dei due dati che si arriva a oltre il 91% di raccolta differenziata. Un dato che, se confermato anche in futuro, potrà portare anche ad una riduzione della tariffa rifiuti.

    “Questi numeri superano di molto ogni più rosea aspettativa – afferma soddisfatto il sindaco di Roncadelle Michele Orlando – all’inizio ho fatto fatica a credere che fossero veri, per questo ho chiesto di ricontrollarli con attenzione… In ogni caso, sono la dimostrazione che solo con il porta a porta si riesce a ridurre la quantità di rifiuti prodotti e ad aumentare sensibilmente la raccolta differenziata. Il merito va alle convenzioni che abbiamo sottoscritto con alcune attività produttive, ma soprattutto all’impegno dimostrato dai cittadini e dalle famiglie. Sappiamo che il passaggio al nuovo sistema di raccolta ha comportato un cambio sensibile nelle abitudini di tutti noi: per questo vorrei ringraziare tutti per la collaborazione e per la sensibilità dimostrata.

    Sul territorio ci sono alcuni problemi di conferimenti errati solo in quattro o cinque punti e su questi stiamo intervenendo sia con il personale dell’Ufficio Tecnico che con gli agenti della Polizia Locale; ma complessivamente la situazione in paese è decisamente ordinata, molto più di quanto ci si potesse aspettare. Anche per questo il giudizio su questi primi mesi di porta a porta è decisamente positivo”.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI