A Brescia nascono i Club di Acri

    0

    A Brescia debuttano i Club della Libertà, che hanno come riferimento nazionale il parlamentare Mario Valducci. Ad avviare l’esperienza – che conta già una decina di circoli in Lombardia – è il consigliere comunale del Pdl Giovanni Acri, da tempo impegnato nel tentativo di ritagliarsi uno spazio autonomo all’interno del partito. In città e provincia, infatti, qualche mese fa hanno fatto la loro comparsa i "circoli Acri", in cui agli iscritti venivano offerti servizi anche di carattere extrapolitico. Una realtà minore che si affiancava alle "correnti istituzionali" del Pdl: il cosiddetto correntone (l’asse Nicoli-Gelmini-Romele), il gruppo Cl-ex An e i peroniani. Ma ora Acri è supportato nel suo progetto anche dall’ombrello di una copertura nazionale. "L’idea", spiega una nota di Acri, "è quella di recuperare la gente alla politica". Per farlo i Club hanno deciso di sperimentare una forma nuova di organizzazione: "il club", si legge, "non sarà soltanto un contenitore politico ma erogherà servizi in difesa del cittadino: sindacato per aiutare tutti quei lavoratori colpiti dalla crisi economica, assistenza legale, aiuti alimentari alle famiglie numerose e in difficoltà nell’arrivare a fine mese, eventi culturali che valorizzano le risorse locali e le problematiche del territorio".

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    LEAVE A REPLY