Rifiuti solidi urbani nella 3° linea

    0

    Via libera dalla commissione regionale Ambiente e Territorio allo smaltimento dei rifiuti solidi nella 3° linea del termovalorizzatore di Brescia. Tra un mese il parere della commissione verrà ratificato dalla Giunta, e potrebbero finire nel camino anche i rifiuti oltre che (come avviene ora) le biomasse e gli scarti di lavorazioni legnose.

    Il via libera dalla commissione Ambiente viene dal fatto che entro il 2016 riusciremo a diminuire i rifiuti complessivi del 10%, e la differenziata raggiungerà il 65%. Ma se la differenziata attualmente è ferma al 39,5, siamo proprio così sicuri di raggiungere l’obiettivo? E poi: perchè non aprire la3° linea solo una volta raggiunti gli obiettivi prefissati?

    La consigliera Margherita peroni, relatrice della commissione, spiega che nel documento sonostate inserite due "clausule" a tutela dei cittadini: apertura della linea solo in caso di grave necessità (cioè? per accogliere i rifiuti campani?) e creare delle forme di compensazione per i cittadini che vivono nella zona del termovalorizzatore (meno tasse? come per la zona interessata dall’inquinamento della caffaro?).

    Il rischio, per chi non ha votato a favore delle modifiche (approvate solo da Pdl e Lega) è che a Brescia arrivino rifiuti di tutta la Lombardia.
    a.c.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Si cerca di stravolgere la verità, non è per colpa di chi ha dato parere negativo al Piano rifiuti della provincia di Brescia che arriveranno i rifiuti di tutta la Lombardia, ma di chi come la Lega e PDL che hanno dato parere favorevole, che arriveranno i rifiuti non solo della Lombardia ma di tutto il Paese Campania compresa, Ricordo che sul piano rifiuti la Provincia di Brescia a guida Lega-PDL è stata commissariata per aver bocciato il piano rifiuti della Regione.
      Il gioco delle parti non regge a Brescia Lega e PDL sono critici sul piano rifiuti, in Regione Lega e PDL approvano il piano rifiuti.

    LEAVE A REPLY