Lite sedata, poi l’arresto per droga

    0

    Nel pomeriggio di ieri 17 ottobre, personale della Stazione Carabinieri di Darfo Boario Terme, in collaborazione con quello del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Breno, ha tratto in arresto per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti tre persone: una donna, B.C., 39enne di Piancogno, suo figlio B.J. 19enne, ed E.D.A., 23enne marocchino di Piancogno, regolare sul territorio, noto alle Forze di Polizia.

    La donna e lo straniero avevano occupato, dal giorno precedente, una stanza in un albergo di Darfo Boario Terme ma, nella mattinata i due avevano avuto un diverbio talmente acceso che il titolare dell’albergo si vedeva costretto a chiamare i Carabinieri. La donna è stata poi medicata presso l’ospedale di Esine e ne avrà per circa tre giorni.

    Nel corso dell’intervento per riappacificarli i militari notavano qualcosa di anomalo nel comportamento dei due e quindi procedevano al controllo della stanza rinvenendo 4 grammi di cocaina già suddivisa in 7 dosi ed una dose da grammi uno di marijuana.

    A seguito del ritrovamento dello stupefacente i militari si sono portati presso l’abitazione della donna dove hanno effettuato una perquisizione nel corso della quale hanno rinvenuto 136 grammi di hashish, 118 di marijuana e due bilancini di precisione. Inoltre, nascosto sotto il materasso del figlio della donna, quindi nella sua più completa disponibilità, un involucro contenente 256 grammi di marijuana. La perquisizione è stata quindi estesa all’esercizio pubblico di cui la donna è titolare in Darfo dove sono stati rinvenuti ulteriori 15 grammi di marijuana e, nascosti all’interno del congelatore, 1400 Euro ritenuti provento dell’attività di spaccio.

    Tutto lo stupefacente rinvenuto è stato sequestrato così come la somma contante ed il locale gestito dalla donna.

    I tre verranno condotti avanti al magistrato per il rito direttissimo.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome