Brescia, una squadra che non pareggia

    0

    Tre vittorie e quattro sconfitte. Le Rondinelle non sanno pareggiare. Un inizio campionato degno di una squadra di Zeman? No, forse questo è troppo, sta di fatto che la tabella di marcia della squadra è fatta solo di vittorie o sconfitte.

    E’ strano non aver pareggiato nemmeno una volta nei primi sette incontri. Certo il pareggio non vale nulla nel calcio di oggi, o vale molto poco, però alcune volte può essere utile, se non altro per non far salire gli avversari diretti nella lotta per non retrocedere. Domenica scorsa per esempio: abbiamo ospitato un’Udinese ultima in classifica ferma a tre punti e l’abbiamo rivitalizzata concedendole un gol all’unica occasione della gara e non riuscendo a segnare nonostante le discrete occasioni.

    Dove sta il problema? Certamente non nella difesa, equilibrata e tuttosommato solida. Il centrocampo fa il suo dovere. E’ l’attacco ad essere un po’ sterile. Buonissime alcune gare di Eder (che cresccerà, non dubitiamolo), sempre generoso l’apporto di Caracciolo, ma i gol arrivano col contagocce. Dopo tre sconfitte consecutive la squadra ha bisogno di ritrovare la vittoria, o perlomeno di fare punti, per non perdere la fiducia nei propri mezzi.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome