Riunione in corso: si vende Edison?

    0

    E’ in corso dalle 14.30 il Consiglio di sorveglianza di A2A, nel quartier generale di Brescia. La riunione, presieduta da Graziano Tarantini, punta a individuare una strategia comune per affrontare la questione Edison, di cui la multiutility lombarda detiene una quota del 20%. Considerando soprattutto i paletti dell’indebitamento di A2A, l’unica vera soluzione percorribile è la cessione della quota ai soci francesi di Edf, dal momento che la multiutility bresciana non ha le forze patrimoniali necessarie per rilevare a sua volta la quota transalpina (ammesso che sia in vendita). Il presidente del Cdg, Giuliano Zuccoli, dal canto suo, cerca di prendere tempo e sa che un rally azionario di fine anno potrebbe giocargli a favore: ora che il titolo vale 0,948 euro e’ infatti fin troppo chiaro da che parte stia il manico del coltello. A meno di un’improbabile offerta d’acquisto a premio, per i bresciani vendere a Edf significherebbe infatti liquidare la posizione accollandosi una scomoda minusvalenza. Tuttavia, il tempo stringe: in mancanza di un accordo tra i soci alla scadenza dei patti di Edison, prevista per meta’ settembre 2011 (ma la disdetta va data almeno 6 mesi prima), si andrebbe inevitabilmente verso un’asta competitiva, ipotesi che ancora una volta vedrebbe i francesi contare su una posizione di forza.  

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome