Le Rondinelle fucilate tre volte

    0

    Per il Brescia arriva un’altra batosta. E la panchina di Iachini traballa sempre di più, perché è vero che la sconfitta è arrivata contro la squadra più forte del campionato, ma stavolta la prova delle Rondinelle è stata davvero incolore.

    I rossoneri passano in vantaggio dopo soli quattro minuti, con un sinistro di Boateng che insacca l’assist di Ibrahimovic. Al 9′, quindi, il Brescia si fa sotto per la prima volta, reclamando un rigore per un fallo su Caracciolo. Ed è lo stesso Caracciolo, pochi minuti più tardi, a sfiorare il pareggio con una bella girata nell’area piccola su cui Abbiati compie il miracolo. Ma al 27′ arriva il raddoppio milanista. Robinho approfitta di un errore di Hetemaj e insacca senza particolari problemi. Al 30′, ancora, arriva la terza rete, con una bomba di Ibrahimovic dal limite. Le Rondinelle non esistono e il Milan sfiora più volte il poker. Un copione che non cambia nella ripresa. Al 16′, Boateng crossa in area per Robinho, ma il brasiliano spara alto. Due minuti dopo è addirittura Gattuso a rendersi pericoloso. Ma la quarta rete non serve e non arriva.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. CORIONI DIECI GIORNI FA HA DETTO CHE IACHINI RESTERA\’ ANCORA 10 ANNI: INOLTRE NON ESCLUDE DI RINNOVARGLI IL CONTRATTO CHE SCADE TRA POCHI MESI: ALLORA VUOLE PROPRIO PRENDERCI IN GIRO….. C\’E\’ QUALCUNO DISPOSTO A SCOMMETTERE UNA CARAMELLA? PENSO DI NO: FAREBBE MEGLIO A TORNARE ALL\’OSPITALETTO!!!! IL MASSIMO PER LE SUE CAPACITA\’. MA CI FACCIA IL PIACERE!!!!

    LEAVE A REPLY