Agnellini lascia il gruppo misto. Va con l’Udc o con Fini?

    0

    Giorgio Agnellini lascia il Gruppo misto in Loggia. A dare l’annuncio è stato oggi l’interessato, eletto alle ultime elezioni comunali come indipendente nel Pdl, grazie anche al sostegno del gruppo che fa riferimento all’ex ministro Gianni Prandini. Dopo aver mancato l’ingresso in giunta (ipotesi che pare fosse stata invece concordata da Prandini con Paroli) ed essersi candidato alle scorse regionali con l’Udc, però, Agnellini potrebbe ora decidere di non passare alla formazione centrista (da cui pure proviene). L’interessato, infatti, nella conferenza stampa di oggi ha lasciato aperte tutte le ipotesi, tranne quella di un’iscrizione alla Lega Nord. Una prima decisione, comunque, arriverà nel consiglio del 17 dicembre, data entro cui Agnellini dovrà ufficializzare se intende costituire un gruppo autonomo o aderire a uno di quelli già presenti in Aula. Ma indiscrezioni riducono a due il campo delle possibilità: l’Udc o, più probabilmente, il Fli di Fini.

    Nella stessa conferenza, inoltre, Agnellini – che si era distinto in Consiglio per frequenti prese di posizione fuori dal coro – ha invitato Paroli ad abbandonare il seggio in Parlamento e non ha mancato di criticare la maggioranza sulla questione carte di credito sottolineando che “sarebbe per me insostenibile essere amministrato da una giunta sotto inchiesta".

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Questa maggioranza perde i pezzi… Carte di credito, rimpasto, consiglieri che se ne vanno…. La bocciatura politica dell\’operato di Paroli è evidente!!!!!!!!!!!!!!

    2. QUANTO VALE AGNELLINI NELL\’AMBITO DELLA MAGGIORANZA? SMETTIAMOLA… UN VOTO IN PIU\’ O IN MENO NON CAMBIA NULLA… LA LEGA VI SCHIACCERA\’ TUTTI

    3. Io credo che andremo alle elezioni politiche anticipate in primavera e che in tal caso cadrà la giunta cittadina con il Sindaco dimesso per poter correre ancora per la Camera o il Senato.
      Agnellini spera in un Paroli che faccia un gesto di coraggio rinunciamdo a Roma per Brescia come ha dichiarato Molgora, ma lo ritengo improbabile anche perchè dopo il 14 dicembre Brescia dovrà ricontare i consiglieri di maggioranza…ore 23 senza Agnellini e allora forse 20 o meno…vedremo a breve!

    4. non è che l\’inizio. quando cadrà silvio vedremo il fuggi fuggi del topi dalla nave che affonda. anche la lega quel punto non avrà più alleati…

    5. Caro padanus, gli effetti del \"buon governo\" della lega li vedi solo tu! Anche forza nuova fa manifestazioni contro di voi! E abbi almeno la cortesia di utilizzare il tuo nome!

    6. mah…credo anch\’io che la giunta Paroli rischi grosso. le tensioni interne sono note e la traballante presenza dell\’udc e gli inviti un po\’ a caso di paroli (onofri…castelletti…) dicono di una maggioranza in crisi. se berlusconi cadrà e si andrà alle elezioni la vedo molto dura per questa amministrazione…anche perché i risultati non si vedono proprio!!! (con buona pace di padanus)

    7. La questione Carte pesa come un macigno,se aggiungiamo le voci di chi in consiglio comunale potrebbe passare al fli,c\’è da stare poco allegri.
      Se poi la giunta dovesse saltare l\’unico partito che avrebbe da guadagnarci sarebbe la lega che assieme al pdl rivincerebbe le elezioni senza fare accordi con pdc o udc.
      I dati al Nord parlano chiaro ;che poi sia un bene un nuovo governo anche per la nostra città questo non lo possiamo sapere con certezza,di sicuro alcune priorità andrebbero riviste,tra le quali anche una verifica di giunta in virtù anche delle posizioni di alcuni partiti a livello nazionale.

    8. Se volete una chiave di lettura del quadro politico odierno ho per voi il vaticinio da seguire. Prendete quello che scrive Giovanardi e leggetelo al contrario. Sarà quello che accadrà.
      Io lo faccio da tempo e non sbaglia un colpo (se interpretato al contrario di quello che dice ovviamente). Provare per credere. Non è uno scherzo

    9. MESSAGGIO CANCELLATO DALLA REDAZIONE PERCHE’ CONTENEVA INSULTI O VOLGARITA’ O CONSIDERAZIONI VERSO TERZI PASSIBILI DI DENUNCIA: INVITIAMO L’INTERESSATO AD ATTENERSI ALLE REGOLE DEL BUON SENSO O SAREMO COSTRETTI, SU RICHIESTA, A SEGNALARE L’IDENTIFICATIVO DELLA SUA CONNESSIONE A CHI DI DOVERE.

    LEAVE A REPLY