Rimpatriati 13 rumeni senza fissa dimora

    0

    La Polizia Locale di Brescia, in seguito ad alcuni accertamenti, ha trovato sotto un cavalcavia, mentre dormivano in una sorta di accampamento improvvisato con cartone e cellophane, tredici cittadini di etnia rumena, 11 uomini e due donne, che prontamente sono stati accompagnati al Comando di Via Donegani per le operazioni di identificazione e foto segnalamento.

    Queste persone erano già note agli agenti in quanto fermate in altre due simili occasioni il 20 novembre e il 3 dicembre, per altro si erano accampati abusivamente in via Sostegno.

    Come si evince dalle operazioni della Locale, le persone fermate questa mattina non hanno dimora ne tanto meno alcuna fonte di sostentamento lecita, dedicandosi unicamente all’accattonaggio in centro storico e presso i luoghi di cura per cui utilizzano nel territorio comunale case abbandonate o tendopoli improvvisate, aumentando la percezione di insicurezza nei cittadini e mettendo a repentaglio la loro stessa salute, viste le condizioni climatiche del periodo.

    Per tali problematiche il Comando di via Donegani ha richiesto e ottenuto dalla Questura di Brescia il foglio di via e, su parere favorevole degli interessati, ha organizzato il viaggio di rimpatrio volontario delle 13 persone che faranno, appunto, rientro nel loro paese nella giornata di domani.

    “Si tratta di un importante intervento in quanto nel giro di poche ore la polizia locale ha identificato, raggruppato e concretamente rimpatriato un gruppo numeroso di rumeni dediti all’accattonaggio anche molesto in città – ha dichiarato il Vice Sindaco e Assessore alla Sicurezza di Brescia Fabio Rolfi – Quest’operazione ha acconsentito di sradicare l’accattonaggio presente in città ad opera dei rumeni che storicamente diventa particolarmente insistente durante il periodo natalizio, alimentando l’insicurezza e arrecando fastidio sia ai cittadini che alle attività commerciali”.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. la povertà è siventata un reato, evidentemente.
      mentre il vice si preoccupa della \"percezione della sicurezza\" la sicurezza a brescia peggiora. secondo la classifica del sole 24 ore brescia è una delle province più insicure d\’italia e la situazione negli ultimi due anno è peggiorata.
      basta con la propaganda leghista che si preoccupa solo della \"percezione della sicurezza\"

    2. Ma perche i vigili urbani non fanno il loro dovere ??? a controllare il traffico e multare i divieti di sosta e parcheggi selvaggi ormai sistematicamente impuniti!!
      Solo propaganda, solo propaganda!!

    LEAVE A REPLY