La Fondazione Asm illumina gli affreschi di S. Faustino (CON VIDEO)

    0

    Nuova luce per gli affreschi di San Faustino. La storica chiesa dedicata ai santi patroni è stata oggetto di un’opera di restauro che è durata ben tre anni. Pezzo per pezzo sono stati ripuliti gli affreschi, sistemati gli arredi e rimesse a nuovo pareti e volte. Il tocco finale è stata una rivisitazione completa dell’illuminazione, così da far risaltare i suoi capolavori (vedi scheda allegata). A farsi carico di “ridare luce” alla chiesa è stata la Fondazione Asm con un contributo di 70mila euro. “L’illuminazione” ha spiegato Alberta Marniga, presidente della Fondazione “è qualcosa che è nel dna dell’azienda che sta dietro la Fondazione per cui ci è sembrato giusto e opportuno sostenere questa iniziativa. Inoltre è qualcosa che ci tiene uniti a Milano: giovedì la fondazione Aem ha inaugurato la nuova illuminazione del Duomo milanese, oggi noi presentiamo quella della chiesa dei santi patroni di Brescia”. Di certo, ha aggiunto Marniga, noi terremo sempre alta l’attenzione al patrimonio storico artistico di Brescia, e riserveremo sempre un capitolo del nostro bilancio per conservare o restaurare i monumenti cittadini”.

    I lavori, effettuati dalla B.T. Lux, hanno visto una attenta fase di studio per scegliere posizioni, colori e intensità delle nuove luci. Alla fine si è optato per 44 faretti da 25-35 watt di colorazione “2700 gradi kelvin”, vale a dire una tonalità simile a quella solare. A nuovo anche i lampadari. “Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto” ha spiegato Pier Claudio Baglioni, titolare della B.T. Lux, “e abbiamo tenuto conto anche del risparmio energetico: per illuminare tutta la chiesa bastano 2,5 kilowatt, meno di una casa.

    Lunedì sera, ha infine spiegato il parroco don Armando Nolli, si terrà un concerto per inaugurare ufficialmente il restauro e la nuova illuminazione. “Una data scelta non a caso” ha detto “lunedì è S. Lucia, è il giorno della luce”.

    VIDEO: http://www.youtube.com/watch?v=ZLktMWP5wBY 

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY