Fermati tre romeni: nei videopoker mettevano tondini di ottone al posto dei soldi

    0

    1300 dischi di ottone ricavati da una barra di metallo tagliata a pezzi. Questo l’insolito ritrovamento dei carabinieri di Bagnolo Mella a bordo di una scassata Audi A6 fuori da un locale di Poncarale, con a bordo due immigrati regolari romeni. A parte l’inusuale scoperta tutto era in regola, gli agenti stavano lasciando liberi i due immigrati quando un terzo è uscito da locale e alla vista dei carabinieri si è diretto in bagno, destando sospetti puntualmente confermati alla perquisizione: il romeno aveva un po’ di dischi in tasca, assieme a 189 euro frutto della vincita alle macchinette, fatto confermato dai gestori.

    Immediatamente sono scattate le manette ai polsi dei tre uomini, Claudiu Robert Florea 36 anni, Gilbert Burrui 31 anni e Bogdan Simion Mariea 36 anni, che pare non siano residenti nel bresciano. Sono stati arrestati con l’accusa di concorso in truffa aggravata. Se qualche altro gestore di locale è stato ingannato dallo stratagemma dei tre romeni è pregato di mettersi in contatto con i Carabinieri.
    a.c.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY