L’ultimo dell’anno si festeggia con lo Schiaccianoci…

    0

    Grande evento artistico al Teatro Palabrescia venerdì 31 dicembre 2010 alle ore 21,45 con l’affascinante balletto classico Lo Schiaccianoci di Tciaikovsky del Russian Classical Ballet of Moscow nella versione coreografica di Petipa ed Ivanov.

    L’ interprete principale è Anna Ivanova, solista del teatro Bolschioi di Mosca. L’evento è organizzato dall’Associazione Musicale AGIMUS di Padova.

    Il balletto, famoso per le calde atmosfere, l’emozionante scena dei bambini, la meravigliosa danza dei fiocchi di neve e lo splendido divertissement dell’ultimo atto, trasporterà il pubblico in un ultimo dell’anno da favola.

    Il Russian Classical Ballet of Moscow è stato fondato nel 2004 dalla grande ballerina russa del Bolschioi Maya Plisetskaya, attuale presidente della compagnia. Il corpo di ballo di rigorosa formazione accademica annovera tra le sue fila primi solisti che provengono dall’Accademia coreografica di Mosca e dall’Accademia coreografica Vaganova di San Pietroburgo. Molti solisti sono anche vincitori di numerosi concorsi internazionali di balletto. La Compagnia ha allestito i principali capolavori del repertorio del balletto classico: Il Lago dei Cigni, Lo Schiaccianoci , La bella Addormentata, Cenerentola, Giselle, Don Chisciotte, Bayadere, portati regolarmente in tournèe nei principali paesi europei e oltreoceano.

    Dopo lo spettacolo, nel foyer del teatro sarà offerto al pubblico spumante e panettoni per festeggiare il nuovo anno assieme ai solisti della compagnia.

    Prevendita dei biglietti presso il Palabrescia (dal lunedì al venerdì 10.00/18.30 – 030 34 88 88)

    Costi (diritti di prevendita già inclusi):

    Poltronissima Gold € 56

    Poltronissima € 46

    Terzo Settore € 36.

    Per informazioni generali:

    Associazione Musicale AGIMUS di Padova, cell. 340 4254870, agimuspadova@libero.it

    Prevendita teatro Palabrescia tel. 030 34 88 88, e-mail info@palabrescia.it

    Online sul sito www.palabrescia.it    

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY