Scoperta maxi-evasione nel commercio delle auto

    0

    La guarda di Finanza ha accertato una maxifrode finale da parte di una società fantasma di Bari con ramificazioni anche nel Bresciano. L’azienda, non a caso denominata Meteora srl, aveva ramificazioni in Lombardia, nelle province di Bergamo e Brescia e operava nel settore del commercio degli autoveicoli.

    L’evasione fiscale scoperta ammonta a circa 11 milioni di euro di imponibile ai fini delle imposte dirette per un’ Iva evasa pari a circa 3,5 milioni. Sono cinque le persone denunciate all’Autorità Giudiziaria ritenute responsabili, a vario titolo, dei reati di emissione di fatture false, occultamento delle scritture contabili e riciclaggio.

    In particolare dalle indagini e’ emerso che la frode è stata realizzata attraverso l’ utilizzo di soggetti economici fittizi, privi di effettiva organizzazione e consistenza aziendale, all’interno dei quali operavano persone senza scrupoli che, per compensi irrisori, assumevano responsabilità gestionali. In questo modo le società coinvolte acquistavano beni senza corrispondere l’ Iva da un soggetto residente in un uno Stato diverso dell’Unione europea rivendendoli con Iva a un soggetto economico nazionale senza riversare l’ imposta riscossa all’Erario.

     

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY