Coprifuoco? Se funziona si fa anche in stazione

    0

    Lascia o raddoppia? Dopo non poche critiche suscitate dall’intenzione della Loggia di applicare il "coprifuoco" in due quartieri storicamente problematici (Carmine e Mandolossa) il vicesindaco difende la sua scelta e annuncia che il provvedimento se dovesse funzionare potrebbe essere esteso anche nei dintorni della stazione ferroviaria.

    Una provocazione? Per niente. Per l’assessore alla Sicurezza si tratta semplicemente di buonsenso: «E’ giusto infierire un danno economico agli esercizi laddove si verifica che tali attività in maniera verificata e oggettiva comportano problemi».

    Certo non basta, e Rolfi (all’interno dei lavori della Consulta di Quartiere) annuncia di voler intervenire anche in altre direzioni, ad esempio incrementando l’illuminazione pubblica nelle zone a rischio, e rafforzando la videsorveglianza come strumento di deterrenza. Vorrebbe fare qualcosa anche contro i tassisti abusivi, ma si dichiara impotente, e a chi gli chiede di rimettere le panchine risponde con un categorico NO.
    a.c.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome