Su A2A la Lega bresciana avvisa Milano (e Paroli): il posto di Zuccoli spetta a noi

    0

    "Nel 2012 il presidente del comitato di gestione di A2A dovrà essere espressione del territorio bresciano". E’ questa una delle parole d’ordine risuonate all’assemblea della Lega che si è tenuta ieri nel museo della Mille Miglia. Un appuntamento per affermare la volontà di contare ancora di più in Loggia e ribadire il no netto all’ipotesi di allargare la maggioranza agli ex socialisti di Laura Castelletti, contro cui la presidente del Consiglio comunale Simona Bordonali ha usato parole sprezzanti. Ma anche per sottolineare l’intenzione di tagliare la spesa sociale destinata agli immigrati. Ma il passaggio più interessante è stato forse quello su via Lamarmora. Da Milano, infatti, arrivano da tempo pressioni affinché si cancelli il duale: una mossa che molti hanno indicato come interessata (si veda il duro passaggio sul punto del presidente di Aib Giancarlo Dallera), perché arriverebbe dopo due anni di gestione milanocentrica e giusto un attimo prima che la palla passi a Brescia. Ma su questo punto la Lega è nettissima. E anche per Graziano Tarantini la promozione nel posto che oggi è di Giuliano Zuccoli potrebbe non essere scontata. Il Carroccio bresciano, infatti, non ha mai mancato di criticare certe "timidezze" di troppo di Tarantini (tanto da chiedere sponda addirittura al Pd per fare da argine alla deriva finanziaristica della società) e ora rivendica che la presidenza, nel 2012, vada a un suo rappresentante. Un punto su cui i leghisti non cederanno facilmente alle pressioni dell’ala ciellina del Pdl.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. \"tanto da chiedere sponda addirittura al Pd per fare da argine alla deriva finanziaristica della società\".
      La notizia era già stata smentita.

    2. Ahaha smentita da chi? Rolfi l\’ha scritto pure so questo sito, invitando Cogeme al dialogo con A2A mi pare… e poi i giornali ne han parlato a lungo… che cosa legge lei? La Pravda?

    3. mi pare coerente il gruppo dei leghisti:vogliamo rappresentare i nostri concittadini bresciani che sono non solo beneficiari dei servizi di A2A MA QUELLI CHE LI PAGANO I SERVIZI e il fatto di aver ridotto anche i lauti stipendi dei sinistri amministratori non è poca cosa.I difensori del popolo lo hanno sfruttato e svenduto per
      i loro interessi personali:freccia a sinistra e svolta a destra!!!!!
      finalmente la LEGA HA SUONATO LA CAMPANA DEL CARROCCIO!BRESCIA AI BRESCIANI e i masochisti facciano pure, noi siamo con la ns gente

    4. ..\"ridotto gli stipendi dei sinistri amministratori\"…? Non è dei leghisti che parla \"gigio\", altrimenti dovrebbe andarsi a vedere le iniziative di Tacconi a brescia Mercati…

    LEAVE A REPLY