Gli ultrà contro la maglia del centenario: ridateci la “V”

    0

    “Rivogliamo la V”. L’appello nella rete si sta diffondendo a macchia d’olio. E sta assumendo dimensioni tali che anche la società guidata da Gino Corioni potrebbe presto essere obbligata a fare marcia indietro. A scatenare le polemiche è la nuova maglia disegnata per il centenario delle Rondinelle, in cui la storica “V” bianca è stata sostituita da una anonima striscia bianca nel centro. E i primi a chiedere di tornare all’antico sono i tifosi della Curva Nord Brescia 1911. Gli ultrà, infatti, hanno scritto una lettera aperta a Corioni. “Le scriviamo solo adesso dopo esserci destati da quello che a molti parrebbe essere un brutto sogno”, si legge, “ci riferiamo in particolare al fatto di voler cancellare – per l’intera stagione – ciò che noi tifosi biancoblu abbiamo di più rappresentativo, almeno a oggi: la gloriosa “V” sul petto. Inutile raccontarle del valore intrinseco della nostra amata “V”, poiché fu proprio lei a reintrodurla (dopo molte, troppe stagioni di anonimato) nei primi anni Novanta e su espressa richiesta della tifoseria di allora. Inutile”, continuano i tifosi, “sottolineare la qualità di un simbolo divenuto ormai non solo originale o caratteristico, ma piuttosto identificativo per la città, per la provincia e per tutta la nostra gente. Ma una cosa vogliamo dirgliela, col cuore e senza troppi giri di parole”, conclude la Curva, “state facendo un’altra sciocchezza, forse la più grande dell’ultimo decennio”. I tifosi, quindi, se la prendono con il fatto che “alla base della ricerca storica relativa al travagliato parto della Maglia del centenario non vi erano i rappresentanti più esperti della società stessa (come logica e buon senso avrebbero voluto), e nemmeno i tifosi più qualificati e di lunga data”. E accusano la società di aver fatto un errore filologico. “Per giustificare alcune scelte inopportune”, attaccano, “sono state dette molte inesattezze, in particolar modo sul colore della prima Maglia, quella indossata nel lontano 1911. Essa infatti non era biancoazzurra, colori questi adottati solamente per periodi brevissimi e probabilmente a causa della difficoltà oggettiva di recuperare sempre lo stesso materiale. Bensì a bande arancio blu, proprio come sembrerebbe dimostrare l’unica foto pervenutaci di quell’anno”.  

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. SAREBBE BASTATO FARE UNA PICCOLA INDAGINE TRA I TIFOSI: NON C\’E\’ NESSUNO CHE GRADISCE QUESTA TROVATA DELL\’ ASSENZA DELLA \"V\". INVECE HANNO LASCIATO CHE UN GRAFICO (?) DECIDESSE COSA FARE: E\’ PROPRIO LA SCIOCCHEZZA DELL\’ANNO! BASTA PENSARE CHE IN TUTTA L\’ITALIA SPORTIVA CI RICONOSCE PROPRIO PER LA \"V\"! INVECE ARRIVA LUI E LA CAMBIA! E IL PRESIDENTE APPROVA TUTTO QUESTO! GINO, VAI A OSPITALETTO A CAMBIARE LE MAGLIE!

    LEAVE A REPLY