Paroli: “Verifica chiusa entro fine febbraio. Cambi? Non sono da escludere”

    0

    La verifica di giunta si chiuderà entro gennaio. E nessuna ipotesi è esclusa. A dirlo è stato questa mattina il primo cittadino di Brescia Adriano Paroli, a margine del tradizionale pranzo di fine anno (pagato con le proprie risorse, è doveroso precisarlo) per lo scambio di auguri sulla stampa. Paroli, nell’occasione, ha spiegato che la verifica – che coincide con quella, imposta dalla legge, sullo stato di attuazione dei programmi – prenderà il via a gennaio, quando in aula verrà portato e sottoposto al voto dei presenti un documento (“Dalla carta dei valori al valore dei risultati” il titolo). “Un atto dovuto e utile”, ha sottolineato il sindaco, “giustificato non con qualche problema, ma con la volontà di dare nuovo slancio all’azione amministrativa valutando ciò che è stato fatto, ciò che non si è potuto realizzare e quali sono le priorità di qui alla fine della legislatura”. In un secondo momento, quindi, Paroli – rispondendo a una domanda sulla possibilità che la verifica si chiuda con qualche avvicendamento in giunta – ha sottolineato che “nulla è necessario e nulla è da escludere”. Dunque resta in campo l’ipotesi di un rimpasto o comunque di una redistribuzione delle deleghe. E a beneficiarne, secondo indiscrezioni, potrebbe essere soprattutto il Carroccio. Ma il sindaco, nell’occasione, ha ribadito anche l’apertura agli ex socialisti di Laura Castelletti ribadendo che "la giustificazione non è nella necessità di allargare la maggioranza, ma nella mia volontà di fare di tutto affinché nessuna risorsa venga negata alla città". (foto Lucini/Comune di Brescia)

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Sulla Castelletti dovete stare tutti zitti invece di blaterare: Laura è una grandissima politica e amministratrice… Paroli farebbe un affarone…………….

    2. una cosa deve essere chiara: entrare in questa giunta, a queste condizioni, ed essere socialisti, sono due cose del tutto incompatibili

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome