Dopo l’inseguimento spariti nel nulla: annegati?

    0

    Una fuga finita male o un semplice allontanamento da casa? Sono passati ormai più di due giorni da quando due giovani rom non danno notizie, e i familiari temono il peggio.

    Tutto è partito venerdì sera, la vigilia di Natale. Una pattuglia dei carabinieri era inpegnata in un normale controllo nel territorio di Capriolo quando si è imbattuta in una Passat. Il conducente alal vista dei militari ha dato gas, insospettendo gli agenti. Ne è nato un inseguimento ad alta velocità fino a che, messi alle strette, gli uomini a bordo della Passat hanno abbandonato l’auto e hanno proseguito la fuga a piedi, nella campagna di Castegnato. Dopo un po’, favoriti dal buio, i tre si sono dileguati. A distanza di un giorno però, ieri, uno dei tre ha dichiarato la scomparsa dei due compagni, due rom di 27 e 30 anni (come lui residentei in un campo a Calcinato) che secondo lui sarebbero scomparsi in una canale pieno d’acqua e dalla corrente molto forte. Lui a differenza dei due compagni sarebbe riuscito ad attraversare, mentre non ha più visto riemergere gli amici.

    Le ricerche sono iniziate immediatamente dopo la segnalazione della scomparsa. I vigili del fuoco hanno già scandagliato l’acqua del canale, le ricerche proseguiranno oggi dopo che l’acqua sarà parzialmente deviata.

    Secondo i familiari degli scomparsi è ormai da escludere che i due semplicemente non vogliano dare notizie di sé.
    a.c.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY